Facebook Posts Prima pagina

Poggibonsi : Lavori di pubblica utilità per gli imputati ,firmata la convenzione con il Tribunale di Siena.

Firmata la convenzione tra Comune e Tribunale di Siena per attuare la misura della ‘messa alla prova’ per come previsto dall’articolo 168 bis del Codice Penale e disciplinato con atti successivi dal Ministero della Giustizia. Si tratta di un istituto che consente agli imputati puniti con la sola pena pecuniaria o con la pena detentiva non superiore a quattro anni, di accedere a un programma di trattamento riabilitativo alternativo alla pena che consiste nello svolgere attività non retribuita a servizio della collettività.  La convenzione è stata firmata dal presidente di Sezione del Tribunale di Siena, Dott. Luciano Costantini, e dal sindaco David Bussagli, in rappresentanza del Ministero della Giustizia e del Comune di Poggibonsi. Sulla base della convenzione il Comune di Poggibonsi mette a disposizione due posti per due persone.

“Una firma importante con cui concretizziamo un impegno che nella nostra città è stato promosso prima di tutto dal Consiglio Comunale – dice l’assessore alle Politiche Sociali Enrica Borgianni – Una misura di civiltà e una opportunità vera di riabilitazione e di promozione delle persone. Ringrazio i tanti soggetti che hanno lavorato a questo obiettivo che consentirà alle persone ammesse di fruire di questa possibilità, chiaramente sulla base del complesso di norme che disciplinano l’istituto stesso”.

La firma della convenzione era stata promossa e condivisa da tutto il Consiglio Comunale attraverso una mozione presentata dalla maggioranza e approvata all’unanimità che impegnava sindaco e giunta in tal senso. Altro passaggio importante è stato la sottoscrizione del Protocollo di intesa fra le Società della Salute Senese e Altavaldelsa, Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa, l’Uepe di Siena e Grosseto, la Casa Circondariale di Siena, la Casa di Reclusione di San Gimignano, l’Associazione “ALETEIA – Studi e ricerche giustizia riparativa e mediazione” e l’Associazione “APAB”. Un protocollo che punta a rendere più efficace il percorso di reinserimento sociale e di responsabilizzazione di coloro che hanno commesso un reato consentendo loro di accedere a servizi di giustizia riparativa e contribuendo  nel contempo a migliorare i vari servizi offerti da enti locali e da associazioni.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena