Prima pagina

Poggibonsi, furto alla Coop. In manette un 30enne incensurato

Ennesimo caso di furto alla COOP di Poggibonsi. Questa volta a finire in manette è stato un siciliano trentenne incensurato.

L’episodio si è verificato all’ora di pranzo di ieri, quando un dipendente del supermercato si è accorto che un cliente nascondeva nei pantaloni merce di diverso tipo. Dopo aver pedinato il ladro, il dipendente ha allertato il direttore che ha richiesto subito l’intervento dei carabinieri che nel giro di pochi minuti sono giunti sul posto. Alla vista degli uomini dell’Arma, il ladro, che si aggirava per i reparti della COOP con un carrello, lo ha spinto verso le casse ed ha cercato di darsi alla fuga, venendo però bloccato dai militari. Portato in caserma e sottoposto a perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di numerosi articoli di diversa tipologia asportati dagli scaffali dell’ipermercato, che erano stati nascosti sotto i vestiti. Il giovane, senza precedenti, non ha voluto giustificare il proprio gesto, fornendo anche delle false generalità.

Alla luce di quanto accaduto, l’uomo è stato arresto per furto aggravato ( aveva rimosso le etichette antitaccheggio dai prodotti) e denunciato per false dichiarazioni alla P.G. Trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Poggibonsi, l’uomo sarà sottoposto a giudizio direttissimo nella mattinata odierna. La merce, del valore di oltre 400 euro, è stata restituita al direttore della COOP. Il Giovane, che si trovava in Toscana ospite della sorella, sarebbe dovuto rientrare in Sicilia a fine settimana unitamente alla madre.

Il caldo di questi ultimi giorni potrebbe aver fatto “perdere la testa” al giovane che, almeno fino ad oggi, non aveva mai avuto problemi con la giustizia.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena