Prima pagina

Picchia il collega tunisino che non voleva eseguire alcuni lavori al suo posto

Nei guai è finito anche un cittadino senegalese, S.I. classe 1993, che per futili motivi ha picchiato un tunisino di 35. La richiesta di intervento è giunta ai carabinieri di Castellina in Chianti dal tunisino, il quale riferiva di essere stato aggredito in casa da un conoscente.

Giunti presso l’abitazione dello straniero, i carabinieri hanno quindi ricostruito la vicenda, comprendendo che il senegalese pretendeva che alcune mansioni a lui demandante dal datore di lavoro, fossero invece svolte dal tunisino e per tale motivo, al fine di costringerlo a svolgere, lo picchiava ripetutamente con calci e pugni. Il tunisino veniva quindi medicato e riscontrato affetto da traumi vari per un totale di 12 giorni.

Raggiunto presso l’abitazione, al senegalese è stato contestato il reato di violenza privata ed è stato deferito in stato di libertà alla Procura.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena