Pensionati contro la manovra: “Basta sottrarre soldi dalle nostre tasche”
27 Dic, 2018
presidio sindacati pensionati Piazza Duomo

Protesta dei sindacati dei pensionati contro i provvedimenti contenuti nella Legge di Bilancio 2019 oggi a Siena. I partecipanti hanno effettuato un presidio in piazza del Duomo fine di esprimere il disappunto sulla manovra che sottrae di nuovo soldi dalle tasche dei pensionati. “Noi siamo in piazza non per protestare contro il taglio delle cosiddette pensioni d’oro come qualcuno vuole far credere – ha  detto ai microfoni di ARE Franco Capaccioli segretario generale Spi Cgil Siena – ma protestiamo perchè per l’ennesima volta si vanno a prendere i soldi dalle tasche dei pensionati, quelli che hanno pensioni medio o medio-basse. E aggiungo che i pensionati italiani sono i più tassati d’Europa”. Questa Legge, non solo non tiene conto dell’impegno preso dal Governo durante l’incontro del 10 dicembre scorso, ma nel caso del sistema di rivalutazione delle pensioni, previsto dal primo gennaio prossimo, non dà attuazione alle intese sottoscritte nel 2016 e nel 2017 dai governi di centro-sinistra per il ripristino del sistema di rivalutazione delle pensioni sulla base della Legge 388 del 2000, continuando con la vessazione dei pensionati.