Pensa di essere derubata e fugge da casa. 97enne in confusione soccorsa dalla Polizia
29 Giu, 2015
polizia

Convinta di essere stata derubata in casa, nottetempo, ha raccolto tutti i suoi risparmi ed è fuggita in strada, chiudendosi la porta alle spalle con le chiavi all’interno.
E’ accaduto ieri mattina, intorno alle ore 09.55, quando l’anziana, senese di 97 anni, è stata vista girovagare in stato confusionale nel centro storico, da alcuni passanti che hanno chiamato il 118.
Non appena i sanitari si sono resi conto dello stato della donna, che sosteneva di aver subito un furto nella propria abitazione, hanno chiamato la Polizia, accompagnandola nel frattempo all’Ospedale per gli accertamenti e le cure del caso.
Gli agenti delle Volanti della Questura di Siena sono quindi intervenuti presso l’appartamento dell’anziana, in via Campansi.
Subito hanno dovuto richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco per poter accedere all’abitazione passando dalla finestra, cercando di arrecare minor danno possibile.
Una volta all’interno, hanno constatato che la casa era in perfetto ordine e pulita al punto da potersi specchiare sul mobilio, senza riscontrare alcun segno di effrazione.
Durante il sopralluogo hanno anche raccolto alcuni elementi che potessero consentire di rintracciare i familiari.
Dopo diversi tentativi e con molta difficoltà, dato che la signora non ha né figli né nipoti, sono riusciti a rintracciare una cugina del marito, ormai defunto, che si è subito preoccupata e offerta di andare a riprenderla al Nosocomio.
Durante il colloquio con la Polizia, la parente ha riferito che l’anziana in passato ha, più volte, rifiutato l’assistenza di badanti o altri operatori che si potessero occupare di lei, insistendo nel voler vivere da sola.
Una volta rintracciata la cugina gli agenti si sono portati all’Ospedale per informarsi sullo stato di salute della signora.
Dopo averle parlato un po’ hanno appurato che l’anziana si era già dimenticata del motivo per cui era uscita di casa e dei timori paventati di essere stata derubata.
I poliziotti hanno inoltre verificato che la donna aveva con sé quasi 6.000 euro in contanti, custoditi all’interno della propria borsa.
Il denaro, è stato affidato ai sanitari del pronto soccorso e custodito dentro ad una cassaforte fino all’arrivo della cugina.