Prima pagina

Pedopornografia: arrestato dai carabinieri 55enne della provincia di Siena

Due persone sono state arrestate e 11 denunciate nel corso di un’operazione contro la pedopornografia condotta congiuntamente dai carabinieri di Siena e dalla polizia postale di Firenze. In tutto sono 13 le perquisizioni domiciliari, personali e informatiche effettuate nei giorni scorsi. Le indagini, avviate dopo la denuncia della madre di un 13enne della provincia di Siena, hanno consentito di scoprire una ‘rete’ di pedofili diffusa su gran parte del territorio nazionale ed operante sul web, all’interno della quale, oltre a foto e video, venivano scambiati anche contatti con minorenni con i quali tentare approcci sessuali. Il ragazzino aveva confidato alla madre di aver ricevuto attenzioni di carattere sessuale da un uomo, anche attraverso “sms” dal contenuto palesemente pedopornografico. L’autore dei messaggi è risultato essere F. M., 55enne residente in un comune della campagna senese, che attraverso social network scambiava ingenti quantitativi di materiale pedopornografico con numerosi altri pedofili ed organizzava incontri sessuali con minorenni dopo averli adescati. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione e divulgazione con mezzi informatici di materiale pedopornografico. Ulteriori indagini effettuate dalla polizia postale hanno consentito di appurare l’esistenza di un copioso e duraturo flusso di dati telematici tra l’indagato e almeno altri 12 soggetti in reciproco contatto che si scambiavano non solo video ed altro materiale a contenuto pedopornografico – realizzato con minori con meno di dieci anni – ma anche la condivisione di contatti con minori precedentemente adescati per incontri sessuali.
Oltre a quella di Siena, sono state effettuate perquisizioni nelle province di Pisa, Caserta, Viterbo, Pavia, Modena, Milano, Verona, La Spezia, Trento e Roma. Nella disponibilità di alcuni tra i numerosi soggetti perquisiti è stata rinvenuta e sequestrata una ingente quantitativo di materiale pedopornografico.

I Carabinieri di Siena sono da tempo impegnati nel contrasto ai reati pedopornografici. Già nel giugno del 2014 i militari, a seguito di articolate indagini di polizia giudiziaria coordinate dalla Procura della Repubblica di Siena avevano tratto in arresto un 48enne residente a Napoli, D.L.C. che, trovandosi nel territorio della provincia senese per motivi di lavoro ed utilizzando social network, aveva adescato con la promessa di regali di vario genere, telefoni cellulari, ricariche telefoniche ed altro, un minore di anni 14 residente in zona. A seguito di ulteriori accertamenti tecnico-investigativi e pedinamenti posti in essere dagli uomini dell’Arma, l’uomo è stato sorpreso durante un incontro con il minore nei pressi di una struttura alberghiera della periferia di Siena e tratto in arresto per violenza e atti sessuali con minorenne.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena