Paolini (TLS): “Siamo riusciti in quello che era il piano iniziale”
16 Giu, 2015

Toscana Life Sciences entra in possesso dei laboratori ex Siena Biotech e punta ad allargare il suo campo d’azione. Assume anche 11 dipendenti dell’azienda controllata dalla Fondazione Monte dei Paschi oggi in liquidazione. “Siamo riusciti in quello che era il piano iniziale – ha detto il direttore di TLS Andrea Paolini intervenendo in diretta ai microfoni di Antenna Radio Esse nell’intervista condotta da Cristiana Mastacchi -, con un po’ di fatica in più, perchè ovviamente essendoci una procedura prima di liquidazione e poi di fallimento l’operazione è stata rallentata. Abbiamo reintegrato i professionisti , tra coloro che sono funzionali alla struttura sia per l’utilizzo delle reti informatiche, sia per alcuni service, che noi possiamo svolgere con le piattaforme che sono all’interno dell’edificio.
Avevamo già iniziato a dialogare con la Siena Biotech, prima del momento di crisi, per far sì che ci potessero mettere a disposizione gradualmente alcuni degli spazi, da poter impiegare in operazioni da ricollocare all’interno dell’edificio. Sono di fatto progettualità di due tipi, start-up e gruppi di ricerca, come ce ne sono già in TLS, alcuni di origine universitaria, alcuni invece che derivano unicamente dalle idee innovative di giovani ricercatori.
E’ bene precisare però che la struttura di Siena Biotech non servirà esclusivamente per nuove operazioni, ma si occuperà anche dell’espansione di alcuni gruppi già presenti in TLS, che stanno andando molto bene ed hanno la necessità di espandersi.
Quello che siamo riusciti a fare, rispetto anche all’edificio della Siena Biotech, ha origine da un protocollo sottoscritto da tutti gli attori del territorio e fortemente sostenuto dalla regione Toscana; per un Polo delle scienze della vita senese, uno dei tre grandi assi di sviluppo di questo settore”.