Paolini: “Tls è una realtà sana e in crescita”
6 Giu, 2016
paolini

Tls è una realtà sana, in continua crescita, parola del suo direttore Andrea Paolini. La società, fondata 9 anni fa per volere della Fondazione, è stata invitata proprio dalla casa madre a cercare di vivere con i propri proventi senza attendere i contributi che per questo anno sono stati di 500 mila euro. La risposta è che già Tls è autonoma contando su progetti regionali e fondi privati. “Siamo nati 9 anni da e un po’ di strada l’abbiamo fatta – ha detto Paolini ai microfoni di Are – da piccola struttura che cercava di imboccare la strada nelle scienze della vita, siamo oggi una struttura conosciuta e consolidata capace di attrarre risorse e dare lavoro. Siamo grati alla Fondazione per l’impegno economico dei primi anni, oggi siamo capaci di trovare finanziamenti di altro tipo; abbiamo fatto crescere il ruolo della Regione Toscana in Tls, siamo capaci di presentare progetti e attrarre investitori: lo scorso anno di 6 milioni a disposizione, 5 sono arrivati da varie forme di finanziamento, uno è stato un’erogazione della Fondazione. Non siamo più un incubatore con le start up interne, siamo ora un modello misto, dove sono presenti anche aziende più mature che portano valore aggiunto. Abbiamo laboratori e gruppi di ricerca  capaci di sviluppare studi, e nuovi farmaci e nel 2015 abbiamo attratto 15 milioni di investimenti. Siamo apprezzati anche da Gsk con cui stiamo dialogando, il rapporto è ottimo e a loro piace il nostro lavoro. Vogliamo continuare ad essere produttivi e innovativi con l’obiettivo di diventare interamente autosufficienti”.