Palio straordinario, gli aspetti tecnici. Tufo, Betti: “Siamo a lavoro per valutare tutti i dettagli”
14 Set, 2018
operai comune piazza tufo

La macchina organizzativa del palio è a lavoro fin da quando ha cominciato a ventilare l’ipotesi di una carriera straordinaria. E, anche se i meccanismi sono ormai perfettamente rodati, è ovvio che è un impegno “straordinario” per tutti, a cominciare da chi si occupa della stesura del tufo sulla pista. Ne abbiamo parlato con Massimo Betti dell’ufficio palio. “Il problema che abbiamo è capire il grado di umidità che ci sarà in quei giorni. Dovremo fare rilevature più attente, più numerose, e valutare bene le annaffiature, perchè sicuramente la stagione è più ‘complessa’ rispetto a quella tradizionale. Siamo usciti dal palio di agosto con un po’ di riduzione del materiale per la pioggia, abbiamo ricontattato alcune cave per fare delle integrazioni con altro tufo, anche in base alla granulometria che potrebbe essere più adatta. Ci vorrà un po’ più di attenzione ed anche di fortuna. Negli ultimi anni abbiamo avuto autunni caldi, in questo caso il cambiamento climatico ci potrebbe aiutare…”