Prima pagina

Ottimismo e tanti progetti, bilancio positivo per gli Stati Generali della Cultura

Si chiudono con ottimismo e tanti progetti gli Stati generali della cultura, giornata di studi voluta dall’assessore Massimo Vedovelli e dal sindaco Valentini per raccogliere idee e progetti per lo sviluppo culturale dei prossimi anni. Al Santa Maria della Scala suddivisi in 9 tavoli, operatori, artisti, lavoratori del settore si sono confrontati sul futuro della cultura nelle varie espressioni. Al termine il bilancio è positivo. “Ho avuto una sensazione di rinascita della città – ha detto ai microfoni di Are Federico Fusi che ha partecipato al tavolo arte e architettura contemporanea – una città che vuole parlare di sè al mondo. Mi è piaciuta l’idea dell’incontro collettivo che spero non rimanga un’eccezione ma divenga una regola. Al termine della giornata tante proposte concrete come quella forse più importante di organizzare la Settimana del Contemporaneo a Siena, coinvolgendo istituzioni e operatori privati”. Soddisfatto degli Stati Generali della cultura anche l’attore scrittore Francesco Burroni. “Sono rimasto piacevolmente colpito dal modo di operare dell’assessore Vedovelli che ha voluto coinvolgere i cittadini per raccogliere idee e proposte. Io ho partecipato al tavolo del teatro e a fine giornata abbiamo fatto proposte concrete, cioè di nominare rappresentanti degli artisti senesi nei consigli delle istituzioni che fanno cultura e abbiamo chiesto uno spazio per le compagnie per prove o piccoli spettacoli visto che è stata chiusa la sala Lia Lapini che era il punto d’incontro per le compagnie”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena