Ottima Emma Villas porta i campioni d’Italia fino al tie break
26 Set, 2018
Memorial Valter Baldaccini presso PalaEvangelisti Perugia IT, 25 settembre 2018. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2018-09-25/ND5_3296]

La Emma Villas Siena gioca una buonissima partita al PalaBarton di Perugia e porta la formazione campione d’Italia fino al tie break. La Sir conquista il Memorial Valter Baldaccini dopo una lunga battaglia sportiva dove la Emma Villas Siena certamente non demerita, anzi mostra tante ottime qualità.

Buone le prestazioni di tanti biancoblu, a partire dallo schiacciatore giapponese Yuki Ishikawa che esordisce con la casacca biancoblu venendo schierato nel sestetto iniziale da coach Juan Manuel Cichello. Il nipponico realizza 15 punti e offre tanti segnali positivi. Sono invece 13 i punti di Fedrizzi e 21 quelli di Hernandez.

Primo set La Emma Villas è in campo con questo sestetto: Giraudo in cabina di regia, l’opposto titolare è Hernandez. In banda gioca subito dall’inizio il giapponese Ishikawa e insieme a lui c’è Michele Fedrizzi; al centro Cortesia e Mattei, in seconda linea a difendere c’è Andrea Giovi salutato con una ovazione dal pubblico perugino.

La Sir ha questo sestetto: la diagonale è composta da De Cecco e Hoogendoorn (avversario di tante sfide per la Emma Villas in Serie A2), gli schiacciatori sono Leon e Della Lunga, al centro agiscono Galassi e Ricci, il libero è Piccinelli.

Il match inizia con il punto al centro messo a segno per la Sir da Gianluca Galassi. Perugia inizia immediatamente con le marce molto alte: i padroni di casa fanno vedere buone cose al servizio, producono ottimi attacchi e anche a muro si fanno trovare presenti. Sull’8-3 per la squadra campione d’Italia coach Juan Manuel Cichello chiama time out per parlare con i suoi giocatori. Hoogendoorn trova la parallela vincente, poi Ishikawa realizza il primo punto con la maglia biancoblu (9-5). Lo schiacciatore giapponese si ripete poco dopo con un pallonetto che beffa il muro e la difesa degli umbri. Per Siena non c’è niente da fare quando Leon schiaccia con violenza incredibile. Mattei trova un bel muro che porta a rintuzzare sul -3 (13-10). E’ Hoogendoorn a scavare poi un solco, tra attacchi vincenti e servizi che mettono in difficoltà la ricezione senese. Mattei trova l’ace beffardo che elude l’intervento dei perugini. Leon dà spettacolo con un doppio attacco prendendosi gli applausi dei tifosi umbri (19-14). Gli risponde Hernandez, che sta mantenendo buone percentuali. Ancora show sul taraflex perugino con una combinazione Giraudo-Leon ma da parte senese replicano Fedrizzi e ancora Hernandez. Il block di Galassi avvicina la formazione di casa alla conquista del primo set, che termina poi sul 25-21 per i locali.

Sono già 6 per i padroni di casa i punti di Leon, autore di bellissime giocate e di un 71% in attacco; 5 quelli di Hoogendoorn e 4 quelli di Galassi al centro. Per Siena sono stati 6 i punti messi a segno dal cubano Hernandez (60% in attacco per lui). In ricezione Perugia ha fatto registrare un ottimo 78% di positività.

Secondo set Molto equilibrio nel secondo set, con la Emma Villas che mette la testa avanti sull’11-12. I servizi di Ishikawa mettono in difficoltà la ricezione di Perugia, bene stanno facendo anche Fedrizzi in banda e i centrali Cortesia e Mattei. E’ proprio Mattei a murare Leon e a dare un nuovo vantaggio a Siena. Il numero 10 dei biancoblu è in stato di grazia: è lui a chiudere una veloce con Giraudo che dà il +2 agli ospiti (15-17). La diagonale di Hernandez mantiene Siena sul +2. E’ proprio il palleggiatore argentino poco dopo a portare i suoi sul +3. Perugia sbaglia due servizi di fila, la Emma Villas invece mantiene alta la qualità del servizio e con Ishikawa realizza l’ace del 18-22. Hernandez schiaccia a terra, l’ace di Cortesia dà il set point che viene subito messo a frutto ancora dall’opposto cubano in forza al team biancoblu (19-25).

In questo set si registrano 4 punti per Hernandez e 4 anche per Ishikawa, molto bravo anche al servizio. Note positive pure dai centrali Mattei e Cortesia, autori anche di servizi vincenti.

Terzo set Siena ricomincia il terzo parziale con l’inerzia positiva data dalla vittoria del secondo set. Giraudo e Mattei sono ancora protagonisti. Yuki Ishikawa salta come un grillo e porta a casa un altro punto giocando sulle mani del muro avversario. Grazie ai punti del giapponese e di Hernandez i biancoblu raggiungono il +5: 9-14. I senesi giocano bene in tutti i fondamentali e ampliano il vantaggio. Fedrizzi dai nove metri porta il punteggio sull’11-18. La battuta di Ishikawa è ottima, arriva un altro punto per Siena. Il ventitreesimo arriva con la diagonale di Hernandez. L’ace di De Cecco riavvicina Perugia (20-23). Con il turno in battuta di De Cecco arriva la clamorosa rimonta della Sir, che impatta con un muro di Leon. Ancora ace per De Cecco: 24-23. Coach Cichello inserisce Vedovotto. E’ Leon a chiudere il terzo set 25-23.

Perugia rimonta quindi 5 punti di svantaggio e conquista il terzo parziale con il punteggio di 25-23. Decisivo il turno in battuta di Luciano De Cecco. Sono stati 7 i punti di Leon in questo parziale, 5 quelli per Siena realizzati da Hernandez. Perugia si porta sul 2-1 nel computo dei set.

Quarto set La Emma Villas non ci sta e piazza subito un parziale in avvio di quarto set. Stavolta è Fedrizzi a creare problemi a Perugia, ed è proprio il “Friz” l’autore della schiacciata che vale il 6-9. Con Hoogendoorn Perugia si riporta a -1. Il punteggio va ad elastico, e Siena schizza di nuovo via. Nuovo break degli ospiti e quando Ishikawa mura l’opposto della Sir il tabellone indica l’8-12. Il giapponese Ishikawa conferma di essersi subito ambientato con la diagonale del 10-14. Il muro senese funziona e molto bravo è anche Fedrizzi in ricezione, il cui gesto tecnico consente poi a Giraudo di alzare alla perfezione per Ishikawa che colpisce ancora: 15-18. Fedrizzi è nuovamente positivo da posto 4. Il “Friz” mura nuovamente Leon e poi la Emma Villas tocca il +5 (18-23) con il servizio di Cortesia che trova impreparata la ricezione della Sir. La veloce di Mattei porta le due squadre al tie break (22-25). Cinque punti a testa in questo set per Ishikawa e per Fedrizzi.

Cinque set E’ tie break. La Sir parte subito 4-1 in proprio favore. Leon torna protagonista, Siena risponde con Mattei dal centro. Hernandez pareggia: 6-6. Ancora parità quando Giraudo spedisce il servizio proprio proprio sulla linea di fondo campo: 9-9. Con Leon Perugia tocca il +2: 11-9. La diagonale imprendibile di Ishikawa dimezza lo svantaggio (11-10). Ricci mura Hernandez ed è 13-10. Fedrizzi va a segno, ancora di Ricci il quattordicesimo punto perugino. L’errore di Mattei chiude il match: 15-11.

Sir Safety Conad Perugia – Emma Villas Siena 3-2 (25-21, 19-25, 25-23, 22-25, 15-11)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Piccinelli (L), Ricci 7, Hoogendoorn 14, Della Lunga 4, Seif, Leon 28, Galassi 15, Berger, De Cecco 2, Gabriele, Andric. Coach: Bernardi.

EMMA VILLAS SIENA: Giraudo 6, Cortesia 8, Spadavecchia, Giovi (L), Brandi, Vedovotto, Mattei 11, Ishikawa 15, Fedrizzi 13, Johansen, Crivellari, Hernandez 21, Chiappa (L). Coach: Cichello.

Arbitri: Fabio Toni, Debora Proietti.