Omicidio Taddei, svolta nelle indagini: fermato un complice del 28enne arrestato
14 Lug, 2014
carabinieriRis11_640x479

Si torna a parlare dell’omicidio di Ezio Taddei, il pensionato di Poggibonsi trovato morto il 2 luglio nel parco delle Cascine, a Firenze. E’ stato catturato un presunto complice del 28enne accusato dell’omicidio: si tratta di un ragazzo di 16 anni, romeno come il ventottenne finito in manette. Arrestato giovedì scorso dai carabinieri, il minorenne è riuscito a evadere sabato sera dal carcere minorile dove era rinchiuso in attesa della convalida del fermo. Subito è scattato l’allarme e i militari lo hanno rintracciato dopo una mezza giornata di ricerche serrate. Come il connazionale, il 16enne è adesso accusato di concorso in omicidio volontario e rapina.
Fin dal primo momento le indagini degli uomini dell’Arma si erano rivolte al mondo della prostituzione maschile di cui la vittima era frequentatore abituale.