Sport

“Oltraggio nei confronti della Società e della sua storia”

Nel prendere atto dell’ordinanza pervenuta del Prefetto di Livorno che impedisce la vendita dei biglietti ai residenti in provincia di Siena e quindi la trasferta del pubblico a Cecina a sostegno della propria squadra, la SSD Mens Sana 1871 esprime tutto il proprio dissenso considerando questo un atto di una gravità assoluta ed allarmante. Un atto reiterato che è un oltraggio nei confronti della Società e della sua storia come del proprio pubblico, un danno alla Società ospitante che si stava adoperando per individuare soluzioni all’accoglienza e non ultimo per l’immagine tutta del basket che ne esce assimilato ad un modello di tifo violento che certo non gli appartiene. Tutto questo sa di alibi, e di un alibi oltretutto punitivo al quale non possiamo sottostare in silenzio, perché è troppo facile richiamare “criticità emergenti per la sicurezza pubblica” senza controprova è così impedire a tanti supporters e famiglie le trasferte a sostegno della propria squadra. Ne può essere un singolo episodio, come accaduto a Piombino e sul quale forse qualche riflessione di più si potrebbe fare ma non è questa la sede, a condannare un’intera tifoseria all’esilio dai campi di gioco. Un qualcosa di assolutamente sproporzionato e profondamente ingiusto quindi e che dimostra come a nulla siano valsi evidentemente gli sforzi organizzativi ed il dialogo collaborativo con le altre realtà, gli accordi e gli impegni assunti con la LNP, le parole spese dalle Società che ci hanno ospitato con ciò dimostrando una incomprensione totale del fenomeno cestistico senese ed una indifferenza al danno che si crea che ha dell’incredibile. E’ indispensabile a questo punto un nuovo confronto con la LNP e le altre Società per capire come arginare una deriva preoccupante è che mina alle basi ogni progettualità e crescita del movimento.

L'assessore Leonardo Tafani
L’assessore Leonardo Tafani

Piero Ricci

Sulla stessa linea anche l’intervento dell’assessore allo sport del Comune di Siena Leonardo Tafani

“”Una decisione che, nella sua radicalità, assume un carattere strumentale e provocatorio e che rischia di alimentare, anziché evitare, tensioni e situazioni difficili”: queste le prime parole di commento dell’assessore allo Sport, Leonardo Tafani, a fronte della decisione assunta dalle autorità livornesi di vietare la trasferta di domenica prossima ai tifosi della Mens Sana Basket al PalaPoggetti di Cecina per motivi di ordine pubblico.
“E’ veramente arduo capire – prosegue Tafani – le motivazioni di una scelta che, tra i suoi effetti, ha anche quello di svilire i tentativi di accordo e di mediazione tra le due società per l’individuazione di un numero congruo di biglietti da mettere a disposizione dei tifosi biancoverdi. Tifosi che, per l’esperienza maturata e i comportamenti tenuti in innumerevoli palazzetti nazionali e internazionali nel recente passato, meriterebbero un maggiore riconoscimento e non, certo, un’inibizione assoluta come quella che è stata decisa per domenica. Anche solo la disponibilità di un numero ridotto di biglietti rispetto alla capienza complessiva del PalaPoggetti avrebbe assunto un altro significato e sarebbe stata interpretata diversamente e accettata da tutti”.
“Oltre a queste considerazioni – prosegue l’assessore – trovo deprimente che tale decisione vada a colpire proprio uno dei principali soggetti che, nella scorsa estate, si sono resi protagonisti del rilancio del movimento cestistico mensanino, la tifoseria. Un approccio così massimalista fa sicuramente male allo sport e, soprattutto, a quella componente sana e vitale, composta anche da tante famiglie, che amano passare la domenica all’insegna del divertimento e della passione per la pallacanestro e per i colori biancoverdi”.
“Voglio però riconoscere gli sforzi fatti dalle due società sportive – conclude Tafani – dalle istituzioni senesi e dalla Lega Nazionale Pallacanestro, il cui dg Claudio Coldebella, proprio alcuni giorni fa, ha esternato belle parole nei confronti del valore aggiunto di Siena e della Mens Sana nel campionato di serie B. Adesso dobbiamo metterci tutti a lavoro, per le rispettive competenze, affinché, per le prossime trasferte, vengano adottate soluzioni diverse da parte delle autorità locali, perché la squadra senese non sia privata dell’incisivo sostegno della tifoseria biancoverde”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena