Ok dal consiglio comunale al piano triennale dei lavori pubblici
14 Feb, 2019
Siena panoramica centro

Approvato nella seduta odierna del consiglio comunale il Piano Triennale dei Lavori Pubblici 2019-2021.

Nel documento una serie di interventi, dove, insieme al rispetto dei vincoli di natura finanziaria, urbanistica, paesaggistica e territoriale, è stata riconosciuta una priorità per una particolarità di lavori come quelli destinati al miglioramento della viabilità cittadina e della certificazione degli edifici pubblici, oltre che al completamento delle opere già avviate.

Come spiegato dall’assessore ai lavori pubblici Massimo Sportelli, nell’illustrare l’atto in aula, <<si tratta di un Piano triennale dei Lavori Pubblici che mette al centro gli interventi per migliorare i servizi al cittadino>>.

Nel documento <<abbiamo privilegiato la parte destinata a quelle opere necessarie per la certificazione degli edifici pubblici che non erano ormai più derogabili>>, ha spiegato Sportelli, riferendosi ad esempio all’intervento per rispettare la normativa antincendio del Palazzo Pubblico o gli adeguamenti antisismici iniziando dalle scuole dell’Infanzia come Castagno e Scarabocchio. <<Sui plessi scolastici ultimeremo l’opera di mappatura della vulnerabilità sismica che ci consentirà, poi, di pianificare le nostre azioni >>.

Nel Piano, inoltre, sono indicati tutta una serie di lavori <<da effettuare nel breve periodo destinati a migliorare la viabilità, come il rifacimento delle strade comunali o l’avvio dei lavori per nuove rotatorie>>, ha proseguito l’assessore, riferendosi agli interventi che interesseranno la zona di Viale Toselli, quelle di Cerchiaia, Colonna San Marco e via Pescaia.

<<Abbiamo preferito puntare su opere con ricadute sul miglioramento dei servizi per la collettività, piuttosto che sul rifacimento estetico di una facciata>>, ha concluso Sportelli. Da segnalare infine che le opere previste dal cosiddetto Bando Periferie sono state spostate nel biennio 2020-2021 e talora perseguite anche con percorsi diversi.