Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Oggi il 172° anniversario della Fondazione del Corpo di Polizia Municipale di Siena

Si è svolto oggi il 172° anniversario dalla fondazione del Corpo di Polizia Municipale di Siena. La Festa si è svolta in forma necessariamente ridotta a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Per rispetto delle norme anti Covid, non è stato possibile svolgere la tradizionale cerimonia nella Sala del Mappamondo con le Autorità Civili, Militari, Religiose, gli Onorandi Priori, le Colleghe e Colleghi del Corpo, anche quelli che sono stati collocati a riposo nel 2020.

Il discorso del comandante della Polizia Municipale Cosimo Tafuro

“Sono trascorsi esattamente 172 anni da quel 12 febbraio 1849, giorno in cui veniva avviato formalmente l’arruolamento dei primi appartenenti alla Guardia Municipale Senese. Con il trascorrere del tempo, la Guardia Municipale è divenuta Corpo dei Vigili Urbani e, infine, con la legge quadro n.65 del 1986, Corpo di Polizia Municipale. Negli ultimi anni sono stati presentati alcuni progetti di legge volti a riformare la Polizia  Locale, senza mai giungere alla definitiva approvazione.

Oggi il Corpo di Polizia Municipale di Siena è composto dal Comandante, dal Vicecomandante Vicario, da 5 Ispettori e da 60 Agenti e svolge il servizio su tre turni, tutti i giorni della settimana. Personale amministrativo e tecnico supporta e integra l’attività del Corpo concernente: permessi zona a traffico limitato (ZTL) e area a rilevanza urbanistica (ARU), concessioni, autorizzazioni, bollettino della viabilità, segnaletica stradale, sopralluoghi e verifiche tecniche. Li ringrazio tutti, personale in uniforme e non, per l’impegno, la dedizione e la competenza che ognuno di loro mette nella propria attività a beneficio della Città.

Nel corso di questi 172 anni, il Corpo ha accompagnato la società senese, si è evoluto di pari passo con essa, ha affrontato le sfide e le avversità che, di volta in volta, si sono presentate. E proprio nei primi mesi del 2020, una nuova, imprevista emergenza ha sconvolto il mondo. La pandemia da Covid-19 ha incrinato le nostre certezze, stravolto le nostre abitudini, soprattutto nei rapporti interpersonali. Siamo stati perfino costretti a rinunciare al Palio, la Festa della Città, la Festa del popolo senese. Abbiamo smesso di programmare viaggi e incontri. Abbiamo familiarizzato con parole come DPCM, quarantena, lockdown, autocertificazione e aggiunto un nuovo significato, accostato al lessico stradale a cui siamo abituati, a: “tamponare”, “distanza di sicurezza”, “curva”.

In questo contesto, la Polizia Municipale ha svolto, e continua a svolgere, attività di controllo per il rispetto delle norme anti Covid-19 insieme con le Forze di Polizia dello Stato, con il coordinamento di S.E. il Prefetto e del Sig. Questore.

A supporto dell’attività di controllo e vigilanza svolta dal Corpo, è stata preziosa la collaborazione dei volontari del gruppo SAPR (sistema aeromobile a pilotaggio remoto) dell’Arciconfraternita di Misericordia di Siena, che hanno messo a disposizione i loro droni ed il loro tempo.

I controlli sui divieti di spostamento delle persone sono stati 12.838, le verifiche su attività commerciali, sia su sede fissa sia su area pubblica, 2.941. Anche l’organizzazione dei mercati settimanali si è dovuta adeguare ai protocolli anti contagio. In alcuni periodi dell’anno l’attività di vendita si è interrotta completamente, in altri si è ridotta ai soli generi di prima necessità.

I Cittadini senesi, anche in questa occasione, hanno dimostrato grande senso civico nel rispettare le regole. Tutto sommato, è risultato contenuto il numero di infrazioni accertate nei confronti di coloro che, talvolta per illogico negazionismo, più spesso per insensata superficialità, non hanno adottato le necessarie e idonee misure di protezione.

Accanto all’attenzione sul rispetto delle misure di contenimento del Covid-19 è proseguita la consueta attività del Corpo. La sostanza è nei numeri, che saranno diffusi con l’apposita cartella stampa. Cito solo le 3.556 attività registrate in Sala Operativa, a testimonianza di quanto la Polizia Municipale costituisca un solido punto di riferimento per i cittadini.

Ma essere al passo con i tempi significa anche essere tecnologicamente evoluti. Oggi, 253 telecamere di videosorveglianza attive sul territorio comunale vigilano per la nostra sicurezza. Le immagini sono a disposizione delle forze di polizia per l’accertamento di eventuali reati e illeciti amministrativi. A breve, saranno attivi altri due sistemi automatici di rilevazione delle infrazioni semaforiche, uno all’intersezione fra la strada Massetana Romana e strada Cassia Sud, e l’altro all’intersezione fra viale Don Giovanni Minzoni e viale Giuseppe Mazzini.

La tecnologia non sostituirà la presenza fisica degli agenti sul territorio. Presto i cittadini vedranno, sulle nostre strade, il nuovo nucleo velomontato, ossia agenti di Polizia Municipale che opereranno a bordo di velocipedi a pedalata assistita, allestiti con equipaggiamento operativo idoneo a intervenire in condizioni di emergenza. La bicicletta è un mezzo ecologico, che permette di spostarsi velocemente e di mantenere sempre un’ottima facilità di contatto con l’utenza. Ringrazio, a nome di tutto il Corpo, il Sig. Sindaco e il Sig. Vicesindaco e Assessore delegato alla Polizia Municipale, per la fiducia e la stima che hanno dimostrato verso il Corpo di Polizia Municipale che mi onoro di dirigere. Permettetemi di rivolgere un ringraziamento agli Onorandi Priori per il senso di accoglienza che mi hanno trasmesso fin dall’inizio e, in particolare, in occasione dell’incontro che ha preceduto la riunione Magistrato delle Contrade del 25 gennaio scorso.

 

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena