Prima pagina

Nuovo regolamento sugli spettacoli: maggiori opportunità per i locali, ma rigoroso rispetto delle regole

E’ stato approvato ieri il nuovo regolamento sui pubblici spettacoli, un lavoro lungo e impegnativo, che doveva conciliare le diverse esigenze dei gestori dei locali e dei cittadini. A spiegare le novità del provvedimento ai microfoni di ARE è stato il vice sindaco e assessore alle attività produttive Fulvio Mancuso. “Abbiamo sempre detto che avremmo cercato una sintesi avanzata tra richieste diverse, che sono entrambi meritevoli di tutela ma che spesso confliggono tra loro, quelle del mondo economico e quelle di chi vive in città. Si tratta di problemi complessi per i quali non esistono risposte semplicistiche, ma esistono risposte integrate. Questa è una tessera di un più ampio mosaico di azioni che abbiamo deciso di mettere in campo. Questo regolamento va in una duplice direzione: da una parte maggiori opportunità, cioè non ci trinceriamo più dietro alla burocrazia e alle carte bollate, dall’altra rispetto rigoroso delle regole che imponiamo. Da oggi nessuno potrà dire che non ci sono regole certe e sanzioni esplicitate, che dicono cosa si può e cosa non si può fare. Entrando nel merito la questione principale era quella delle cosiddette “attività di allietamento musicale”, che potranno essere organizzate dai locali del territorio liberamente, purchè vengano rispettati dei criteri: niente bigliettazione, niente consumazione obbligatoria, nessuna struttura particolare installata (impianti o palchi) e soprattutto il rispetto dei limiti dell’inquinamento acustico. Sugli orari abbiamo poi stabilito che dalla domenica al giovedì non si potrà andare con la musica oltre la mezzanotte, il venerdì, il sabato e pre-festivi non oltre le una. Chiarezza anche per quanto riguarda le sanzioni: chi infrange le regole sarà multato o subire una chiusura temporanea del locale, fino, nei casi più gravi, al ritiro della licenza”.

 

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena