Nuovi profughi in arrivo in provincia di Siena. Il Prefetto: “Situazione sotto controllo”
22 Giu, 2015
Saccone spiega

Cresce l’emergenza profughi‎ e anche la provincia di Siena si sta organizzando per i nuovi arrivi attraverso i vari centri di accoglienza del territorio. La regione Toscana ne accoglierà 200 nei prossimi giorni e a Siena ne arriveranno altri 14. Ad oggi sono presenti nella provincia 327 profughi. “Sono per la maggior parte giovani, molti sono uomini, che provengono dalla Nigeria, dalla Gambia, dal Senegal e dal Mali – spiega il Prefetto Renato Saccone -. Ciascuno di loro ha una storia alle spalle”. Alcuni comuni hanno una presenza più importante, come Chianciano Terme che ne ospita 75, Monticiano 67, Monteriggioni 44, e 39 a Sarteano. “Rimanere su questi numeri vuol dire limitare l’impatto sul territorio – spiega – 35 persone per centro e 70 per territorio comunale, deve rimanere il limite da seguire”. Servirà anche aumentare i centri di accoglienza: “Apriremo due piccole strutture a Sovicille e a Torrita di Siena, perché serve ridurre la presenza nei centri più popolati. Ma quello che è importante segnalare è che la situazione nella nostra provincia è sotto controllo, e si nota dal fatto che non ci sono state segnalazioni di problemi, a parte in tre casi. Alcuni hanno anche ‎partecipato alla pulizia delle mura all’Orto dei Pecci, e ad un torneo di calcio, grazie ad una squadra che si sta allestendo. Fondamentale rimane anche lo sport, il ruolo che possono avere nell’integrazione le varie società sportive, oltre alla collaborazione fra istituzioni, servizi sociali e volontariato”.

Simona Sassetti

Ascolta le interviste del Prefetto Renato Saccone e di Francesco Giusti, rappresentante della Lega Nord