Nuovi arredi e un giardino per l’Hospice di Siena
11 Mag, 2018
anziani servizi domiciliari

Un giardino e nuovi arredi per l’Hospice di Siena per venire incontro alle esigenze dei pazienti in stato avanzato di malattia e dei familiari che li assistono presso la struttura destinata alle cure palliative. I due interventi sono stati illustrati questa mattina, in una conferenza stampa per presentare le iniziative collegate alla Giornata del Sollievo, che ha visto la partecipazione del sindaco e dell’assessora alla Sanità del Comune di Siena, di Stefano Bugnoli presidente dell’Associazione Onlus Amici dell’Hospice di Siena, di Antonia Loiacono medico responsabile della struttura senese, e di Leonardo Nannizzi per il Siena Urban Running & Walking. Il 27 maggio rappresenta in tutta Italia l’occasione per “promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale”, e a Siena sono in programma numerose e diversificate iniziative con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini verso le cure palliative.

Da parte dell’amministrazione comunale sono stati ribaditi l’impegno e la vicinanza nei confronti di chi si trova ad affrontare un momento così difficile della propria vita e sottolineato che l’Hospice, attualmente ospitato presso la residenza del Campansi, è una struttura piccola ma che sta funzionando molto bene e proprio per questo è stato annunciato che il Comune ha ricevuto un finanziamento di 5 milioni di euro che sarà destinato a organizzare un nuovo spazio all’Ex Ospedale Psichiatrico di San Niccolò.

A raccontare la realtà dell’Hospice è stata Antonia Loiacono che ha presentato i numeri dell’assistenza: <<Nel 2017 i pazienti ricoverati sono stati 113 per un totale di 1.775 giorni di degenza e un tasso di occupazione dei posti letto del 75,8%. La degenza media è stata di 16 giorni a cui è seguito il rientro a domicilio concordato ma esiste anche la possibilità di degenze più lunghe, fino a 3 mesi. A domicilio sono stati seguiti 219 pazienti con 1.423 accessi del medico palliativista e 3.644 prestazioni infermieristiche”. Numeri importanti anche se <<molti pazienti non vengono segnalati perché il servizio non da tutti è conosciuto e ben identificato, spesso siamo assimilati solo come cure di fine vita, ma il tipo di assistenza che forniamo è molto più ampia e diversificata”.

Proprio per venire incontro alle necessità di informare i cittadini saranno organizzate a Siena iniziative di sensibilizzazione verso le cure palliative attraverso la collaborazione tra enti e associazioni del territorio. “L’Associazione Amici dell’Hospice di Siena onlus ha tra le sue finalità statutarie quella di organizzare incontri ed eventi culturali con la popolazione, finalizzati a promuovere la conoscenza dei servizi disponibili nell’ambito delle cure palliative, le modalità di accesso al servizio e per diffondere e promuovere la cultura delle cure palliative nella medicina e nella società”, ha esordito Stefano Bugnoli, ricordando anche che <<nella nostra seppur breve storia, abbiamo già effettuato numerose iniziative di sensibilizzazione: due anni fa, sempre in occasione della Giornata del Sollievo, abbiamo promosso un incontro con la popolazione e i professionisti sanitari nella Sala delle Lupe, abbiamo collaborato con le Contrade per eventi e proiezione di film, partecipato ad incontri con altre associazioni e avviato percorsi di formazione per il personale sanitario”.

Le occasioni di riflessione collegate alla la Giornata del Sollievo 2018 inizieranno il prossimo 17 maggio con la Siena Urban Running e Walking, una “passeggiata” per le vie della città, organizzata da Asd Vivi Siena in collaborazione con Federagit, e proseguiranno nei giorni successivi con l’inaugurazione del nuovo giardino dell’Hospice, realizzato in sinergia con la Asp di Siena: in questa occasione saranno anche consegnati ufficialmente i nuovi mobili letto per garantire il riposo ai parenti degli assistiti.

L’appuntamento con la passeggiata è fissato per giovedì 17 maggio alle 18 (partenza ore 18.30) in via Camollia da cui partirà il percorso lungo le vie della città con alcune ‘soste culturali’ a cura della Federagit e un momento di riflessione e informazione per spiegare come accedere ai servizi e l’importanza della conoscenza delle cure palliative. I fondi raccolti durante la camminata saranno devoluti all’Associazione Amici dell’Hospice di Siena. “Siena Urban Running & Walking, giunta alla terza edizione, è da sempre attenta alle tematiche sociali e per questa ragione abbiamo accolto con piacere l’impegno a fare la nostra parte nell’opera di sensibilizzazione verso i cittadini sull’Hospice e le cure palliative”, ha dichiarato Leonardo Nannizzi. Un’attenzione sui temi della salute costante perché “proprio attraverso la corretta attività fisica si può migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone, anziane e non”, ha concluso Nannizzi.