Notte dei Ricercatori: gli archeologi ricostruiscono antichi mestieri, costumi e atmosfere del XIII e XIV secolo
26 Set, 2017
valenti-contadinomedioevo

Un mercato medievale con i suoi prodotti, i suoi artigiani al lavoro, i suoni e i colori delle stoffe e dei costumi arriverà nel centro storico di Siena, davanti alla Basilica dei Servi. In occasione della Notte dei Ricercatori, che sabato 29 settembre animerà la città con oltre 90 eventi di divulgazione scientifica, gli archeologi dell’Università di Siena metteranno in scena “Una fiera del XIII – XIV secolo”.

Gli archeologi e i ricostruttori storici, esperti di tecniche artigianali e produttive del medioevo, vestiti con costumi dell’epoca attentamente ricostruiti grazie agli studi iconografici, mostreranno al pubblico i diversi mestieri medievali e potranno rispondere alle domande e alle curiosità di grandi e bambini.

L’evento ripropone per la prima volta a Siena l’esperienza pluripremiata dell’Archeodromo di Poggibonsi, il cui responsabile scientifico è il professor Marco Valenti dell’Università senese.

Tutta l’area della Basilica dei Servi sarà dedicata alla ricerca sul patrimonio culturale, con altre dimostrazioni dedicate alla preistoria e con un incontro su “L’enigma del sator” a Palazzo Fumaioli. Al Santa Chiara Lab, con ingresso in via Valdimontone 1, storia e medioevo ancora protagonisti, insieme a numerosi eventi dedicati alle nuove tecnologie, come coding, robotica, artigianato digitale e visita al Fab Lab.