Niente da fare per l’Emma Villas al PalaMalè: finisce 3-1
19 Feb, 2018
emma villas

Si impone la Maury’s Italiana Assicurazioni dopo un’ora e 54 minuti di partita, vince Tuscania per 3-1 dopo un’ora e 54 minuti di partita. Un match molto caldo e che consegna tre punti in classifica al team laziale.
Torna Federico Bargi nello starting six della Emma Villas Siena nel match del PalaMalè di Viterbo contro la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania. Insieme a lui ci sono Fabroni e Boswinkel sulla diagonale palleggiatore-opposto, Vedovotto e Fedrizzi in banda, Spadavecchia al centro, Giovi in seconda linea a difendere. I laziali invece schierano Pedron in cabina di regia e Mochalski opposto, Shavrak e Cernic schiacciatori titolari, Piscopo e Festi centrali, Bonami libero.
Primo set Shavrak va subito a segno, imitato poco dopo dallo statunitense Mochalski. L’avvio del match da parte dei laziali è veemente: sul 4-1 in favore dei padroni di casa coach Juan Manuel Cichello chiede time out per parlare con i suoi giocatori. L’ucraino Shavrak trova una zona centrale del campo dove i senesi non riescono a difendere. Due punti segnati dall’olandese Hidde Boswinkel rintuzzano un po’ lo svantaggio: 6-4. Anche Cernic è da subito pienamente nel match: l’ex azzurro mostra tutta la sua grinta per il punto che vale il 7-4 per i padroni di casa. Il primo muro-punto senese è opera di Bargi, che chiude la strada a Mochalski. Da lì Siena mette insieme un parziale di 0-4 che permette alla squadra di coach Cichello di mettere la testa avanti per la prima volta: 7-8. La Emma Villas ora difende assai bene, e anche in battuta crea difficoltà alla ricezione avversaria. Boswinkel beffa Bonami e trova il punto del 10-13. Una bella combinazione Fabroni-Spadavecchia dà il quattordicesimo punto ai senesi. Il palleggiatore cerca ancora il centrale di origini pugliesi poco dopo, il numero 3 dei senesi risponde nuovamente bene. La battuta float di Piscopo è una spina per Siena, ne nasce un break per i padroni di casa che si riportano sotto di una lunghezza: 15-16. Coach Cichello cambia e inserisce Di Tommaso al posto di Fabroni. Dopo il 17-17, opera di Mochalski, entra anche Melo per Fedrizzi. La battuta dell’americano vale il 18-17. Melo viene murato da Festi e poi Shavrak non perdona. Siena ha ancora tanto da Boswinkel però rimane indietro nel punteggio. La parallela di Mochalski porta sul 22-20. Ancora l’opposto olandese gioca sulle mani del muro laziale per mettere a segno il 22-23. Vedovotto e Boswinkel non falliscono le successive due azioni. Il primo set è senese: 23-25.
La Emma Villas ha attaccato nel primo set con il 61%. Ottimo l’apporto di Hidde Boswinkel, già autore di 11 punti.

Secondo set La battuta di Mochalski crea qualche problema alla ricezione senese in avvio di secondo set. Tuscania guadagna alcuni punti di vantaggio, rosicchiati con un paio di belle giocate vincenti da parte di Vedovotto. L’ace di Di Tommaso dà la parità: 7-7. Con un altro servizio vincente dei senesi, stavolta di Vedovotto, la Emma Villas mette la testa avanti: 8-9. Si va avanti sul filo dell’equilibrio. Molto buona è la regia di Di Tommaso, che è autore pure di un muro vincente. Però sul più bello Shavrak e Cernic allungano facendo valere le loro doti offensive. Poi Mochalski piazza un grande ace: 23-19. Due punti di Vedovotto prolungano il set, però Shavrak la chiude sul 25-22. Per i locali 7 punti di Shavrak e 6 di Mochalski in questo set.

Terzo set Il servizio di Mochalski dà ancora frutti in casa Maury’s Italiana Assicurazioni. Bravo è però Melo dopo a murarlo. Break dei padroni di casa che volano sul 12-8: l’attacco senese si inceppa mentre i padroni di casa allungano con Mochalski, un tocco di seconda del palleggiatore Pedron e i punti dell’ucraino Shavrak. Quando lo stesso Shavrak mura Boswinkel il punteggio va sul 13-8. Sulle ali dell’entusiasmo ecco anche il muro-punto di Cosimo Marco Piscopo. Addirittura +6 per i locali. Siena rialza la testa con i punti di Vedovotto, poi con Bargi che mura Piscopo e infine con il servizio vincente di Spadavecchia: 17-14. Cernic dà il ventunesimo punto ai suoi, va a segno pure Vedovotto, ma un istante dopo ecco l’errore in battuta da parte di Boswinkel. La chiude di nuovo Shavrak: 25-19.

Quarto set Due servizi vincenti di Festi ad inizio del quarto parziale consegnano un buon vantaggio ai locali. Mochalski dal canto suo continua a martellare: 6-2. Siena è di nuovo in campo con Di Tommaso al palleggio, Boswinkel opposto, Vedovotto e Fedrizzi in banda, Spadavecchia e Bargi al centro e Giovi libero. L’attacco senese vive dei passaggi a vuoto, Tuscania vola sul 12-6. La Emma Villas reagisce e mette insieme un parziale di 1-4: 13-10. Mochalski spedisce il pallone out ed è 13-11. La rimonta prosegue con Fedrizzi, che schiaccia a terra il 13-12. Stavolta Cernic viene aiutato dal nastro, grazie al quale trova un ace. Poi Boswinkel sbaglia il tocco spedendo out il pallone. E’ bravo dall’altra parte della rete Pedron che ad una mano tocca per Festi che senza muro schiaccia il 17-13. Quando Piscopo mura Fedrizzi è di nuovo +5 per i locali: 18-13. Shavrak elude nuovamente il muro, poi Pedron trova un servizio che beffa la ricezione di Vedovotto. E’ Shavrak a mettere a terra l’ultimo pallone: 25-19.