Nero su Bianco: “Residenti e commercianti esasperati dai lavori in via Vittorio Emanuele”
19 Mag, 2018
Lavori Via Emanuele 1

Rischiano di trasformarsi in una rivolta popolare i lavori in corso in Via V. Emanuele, davanti all’ex cinema Impero. Ieri nostri rappresentanti sono stati “fermati” da negozianti e cittadini residenti per lamentarsi e dire che non ci stanno a perdere parcheggio per le auto per una maggiore sicurezza dei pedoni, che in quella zona non sembra essere messa a rischio.

I lavori che il Comune sta eseguendo sono relativi all’allargamento del marciapiede per le fermate dei bus cittadini e, riteniamo, per la creazione di un attraversamento pedonale rialzato. Interventi per limitare la velocità dei veicoli, simili a quelli già realizzati in Viale Mazzini che comportano la perdita di alcuni posti auto.
In viale Mazzini, osservano i cittadini, possiamo comprendere la scelta dell’Amministrazione, dove le condizioni possono portare anche ad una velocità dei veicoli elevata, ma in prossimità di Porta Camollia no. La notevole mole di traffico non lo consente. I veicoli qui transitano sempre a passo d’uomo per la presenza degli incroci semaforici. Quindi perché un’opera abbastanza impattante che crediamo non servisse? Vengono in mente attraversamenti pedonali nel territorio comunale molto più pericolosi su cui si poteva intervenire.

Alcuni negozianti criticano il Sindaco che sta spendendo i soldi pubblici per la sua campagna elettorale, almeno li spenda bene! Si distruggono le aiole condonate con pietra serena e si sostituiscono con il cordonato in travertino. Uno di questi attraversamenti rialzati è già stato realizzato all’Antiporto, davanti la chiesa di S. Petronilla, togliendo anche li parcheggio, quando davanti all’Hotel Italia c’è una buca nell’asfalto che è più pericolosa. Questa corsa a fare lavori pubblici sembra quasi che non abbia una guida unica.

La zona di Antiporto-Camollia, per tanti anni ha vissuto una crisi commerciale pesante, che con la risalita meccanica si è attenuata e vede una rivitalizzazione dell’intera area interessante, che, a giudizio di chi la vive tutti i giorni, con queste iniziative rischia di essere penalizzata. Ecco perché i residenti ed i commercianti chiedono un incontro urgente con il Sindaco dove esporre le loro motivazione e chiedono da subito un ripensamento sui lavori in corso.

Nero su bianco