Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Nella “zona rossa” senese 90 nuovi positivi in provincia

Siena in zona rossa mentre alle Scotte la situazione è di emergenza, aumentando gli ingressi in area Covid mentre poche sono le dimissioni e c’è stato ancora un decesso. I pazienti ricoverati attualmente sono 89, 15 dei quali in terapia intensiva, mentre sono 14 quelli che necessitano di assistenza respiratoria. Il policlinico ha già attivato il piano che consente ricoveri anche in aree dipartimentali all’interno del lotto 3. Quattro pazienti sono già ricoverati in area dipartimentale e 11 nel reparto malattie infettive. Intanto alle Scotte continua la campagna vaccinale in quel caso riservata ai professionisti dell’ospedale e legati alla sanità.

I numeri del contagio rimangono intanto pesanti in provincia, con 90 casi, considerando la riduzione dei tamponi rispetto al giorno precedente, quando i nuovi contagiati erano 124. Di questi 90 casi, 24 riguardano bambini e ragazzi fino ai 18 anni, mentre i comuni più colpiti sono il capoluogo con 21 contagi e Poggibonsi son 11. Le guarigioni sono 42.

A proposito di numeri: ci sono quelli definitivi a proposito della campagna Territori Sicuri a Monteroni d’Arbia. Lo screening di massa ha riguardato 4343 persone, tra le quali sono emersi solo 18 positivi, più altri tre a bassa carica presi in carico dalla Asl Toscana Sud Est. A Sovicille, nella prima giornata della campagna, ossia sabato scorso, sono stati eseguiti 1201 tamponi. Dieci i positivi, più altri 11 a bassa carica per i quali è stato disposto un nuovo tampone.

E se a Piancastagnaio si possono riaprire le scuole, un nuovo allarme arriva a Montallese, frazione di Chiusi. A lanciarlo ieri sera lo stesso sindaco Bettollini che sottolinea come ci sia il rischio concreto della diffusione di un nuovo focolaio.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena