Prima pagina

Ncd: “Mps, no a un presidente-precario”

“No a un mandato a tempo per il presidente di Banca Mps. Non è accettabile che il nuovo Cda nasca già depotenziato”. Questo l’intervento della segreteria provinciale Ncd di Siena riguardo alle indiscrezioni di stampa, non confermate né smentite da Rocca Salimbeni, sulla conferma del presidente di Banca Mps, Alessandro Profumo, con la clausola di un mandato di tre mesi solo per portare a termine la ricapitalizzazione.

“Aldilà del giudizio negativo che continuiamo a esprimere sui tre anni a marchio Profumo-Viola-Dalla Riva, non è pensabile che la Fondazione Mps indichi un presidente con ‘contratto a termine’ per Banca Mps, ci manca solo un ‘presidente-precario’ a Rocca Salimbeni”, argomenta con ironia la segreteria provinciale del Nuovo Centrodestra.

“Il Monte dei Paschi ha bisogno al contrario di una guida forte e legata alla città per evitare che la nave in tempesta vada a sbattere sugli scogli visto che in questi ultimi tre anni non si è riusciti a condurla in acque tranquille. Dunque c’è bisogno di un presidente che presenti un vero progetto di rilancio di Mps e che sia credibile di fronte ai mercati. Trascorrere i prossimi tre mesi solo a ‘giocare’ al toto-nomine sul dopo Profumo rappresenterebbe un suicidio per la Banca”, ribadisce Ncd in una nota.

La segreteria provinciale Ncd infine rivolge un appello “al presidente della Fondazione Mps: se avete a cuore il futuro del Monte indicate un presidente per tre anni e non per tre mesi”, conclude la nota.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena