Mps: il Codacons chiede a Tar un commissario ad Acta per l’aumento
8 Giu, 2015

Il presidente della Fondazione Mps Clarich aveva definito “ininfluente” sull’operazione di aumento di capitale, il ricorso presentato dal Codacons. Ma l’associazione rileva come “nonostante l’ordine del Tar e la ristrettezza dei tempi in vista dell’udienza sul ricorso anticipata al prossimo 17 giugno, la Consob non ha ancora ottemperato all’ordine del giudice. Per tale motivo – spiega la Consob – siamo stati costretti a rivolgerci nuovamente al Tribunale amministrativo, chiedendo la nomina di un commissario che si sostituisca alla Consob nel dare attuazione al decreto e informare il mercato. Il Tar del Lazio ha inoltre convocato in giornata odierna Consob e Mps.