Prima pagina

Mps, Fisac Cgil: “Lo Stato deve intervenire”

“Lo Stato deve intervenire per decreto legge” E’ quanto sostengono Cgil e Fisac Cgil in una nota, intervenendo sulla situazione Mps. “È necessario che tutte le Istituzioni si facciano carico in maniera responsabile e al di fuori di ogni logica partitica della situazione economica del sistema bancario italiano. Non è oltremodo possibile diluire i tempi per la risoluzione dei problemi delle maggiori banche del Paese.

In particolar modo a preoccuparci è Banca Monte dei Paschi di Siena, che a causa della situazione politica che si è venuta a creare sta vivendo momenti estremamente delicati. Alla luce del mancato rinvio da parte della BCE della data ultima entro la quale completare la ricapitalizzazione – scelta a nostro avviso avventata e sbagliata – lo Stato deve intervenire per decreto legge mettendo in sicurezza in maniera finalmente definitiva la Banca, i clienti correntisti ed obbligazionisti ed i posti di lavoro degli oltre 24.000 lavoratori, in caso MPS non riuscisse a trovare una soluzione di mercato.

La tutela di una banca di interesse sistemico come BMPS – il terzo polo bancario d’Italia – vuol dire mettere in sicurezza l’intera struttura economica nazionale, che deve fare i conti anche con le criticità presenti nell’intero sistema bancario.

CGIL e FISAC CGIL Siena

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena