Prima pagina

Mps, concluso il meeting dedicato al private banking: riuniti in città oltre 420 banchieri

Si è concluso ieri il meeting di Banca Monte dei Paschi dedicato al private banking, che ha riunito a Siena per due giorni oltre 420 banker. Il claim utilizzato per questa nuova edizione, “Noi ci siamo”, è una conferma della volontà del private banking di BMps di posizionarsi sul mercato come interlocutore di riferimento per un sempre maggiore numero di clienti private, con l’obiettivo di rispondere, con soluzioni efficaci e specialistiche, alla loro richiesta di eccellenza. Il tema dell’eccellenza ha rappresentato il file rouge del Meeting Private 2015. Un argomento centrale per questo mercato, dal momento che i clienti di elevato standing richiedono un livello di servizio ai massimi livelli e una qualità distintiva nelle soluzioni offerte. Durante i momenti di confronto, grazie al contributo di esperti esterni ed anche alla testimonianza diretta di alcuni clienti, sono state condivise le leve per soddisfare con efficacia le aspettative della clientela: innovazione, consulenza, preparazione e impegno personale. Ambiti su cui il private banking BMps sta lavorando concretamente da tempo. Durante la prima giornata di lavori, durante la quale i banker hanno potuto prendere parte a sessioni formative dedicate con alcune tra le principali Case di investimento internazionali, sono intervenuti Fabrizio Viola, amministratore delegato di Banca BMps, e Ilaria Dalla Riva, responsabile direzione risorse umane organizzazione e comunicazione. La seconda giornata, che è stata conclusa dall’intervento di Alessandro Profumo, presidente di Banca Mps, ha registrato interessanti momenti di confronto per la rete private e private top, con la partecipazione di Marco Bragadin, responsabile direzione rete e retail, Sergio Vicinanza, responsabile direzione corporate & investment banking, Alfredo Montalbano, responsabile direzione chief operating officer, Francesco Fanti, responsabile area private banking e Nicola Onorati, Direttore Generale Mps Fiduciaria. Numerosi gli approfondimenti sulle tematiche di maggiore interesse, guidate da Eugenio Periti, responsabile servizio private banking, e Franco Innocenti, responsabile servizio private top. <>. Uno scenario futuro per il private BMps ancora nel segno della discontinuità: dopo la svolta avvenuta nel 2013, con l’introduzione di un modello di business innovativo, più snello ed efficiente, ed il consolidamento della squadra, il 2015 rappresenta l’anno cruciale per la crescita competitiva sul mercato di riferimento. Il futuro del private banking BMps sarà nel segno di una più forte interazione con la clientela, grazie anche al supporto fondamentale delle nuove tecnologie, orientandosi, in particolare, verso sistemi di consulenza a distanza (dal mese di settembre, è a disposizione dei clienti e della rete di private banker Web Collaboration, la nuova modalità on line di erogazione di prodotti e servizi), a completamento della relazione con i private banker, che continueranno a rappresentare il punto di riferimento principale, qualificato e altamente specializzato, per l’ascolto e la soddisfazione delle esigenze della clientela di riferimento.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena