Home Slide Show Prima pagina

Morte di David Rossi, archiviata a Genova l’inchiesta sui “festini”

Il giudice per le indagini preliminari di Genova Franca Borzone ha disposto l’archiviazione dell’inchiesta sui presunti festini a luci rosse cui avrebbero partecipato anche magistrati senesi che poi avrebbero archiviato come suicidio le indagini sulla morte nel 2013 di David Rossi. L’allora capo della comunicazione di Banca Mps fu trovato senza vita sulla strada sulla quale si affacciava il suo ufficio a Rocca Salimbeni. Il dato interessante emerso dal provvedimento del giudice Franca Borzone, tuttavia, è che si sottolineano errori nella prima indagine e vengono considerate attendibili le testimonianze di due escort. Questo però, a detta del gip, non avrebbe valenza penale ma eventualmente disciplinare, tanto è vero che della vicenda si occuperà il Consiglio Superiore della Magistratura, mentre sette magistrati senesi hanno come noto presentato denuncia per diffamazione contro la trasmissione di Italia Uno “Le Iene” in cui si parlò dei festini. Dura la reazione della vedova e della figlia di Rossi, che ora sperano nella commissione parlamentare d’inchiesta che, tempi della crisi politica permettendo, dovrebbe iniziare i suoi lavori a febbraio.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena