Calcio Sport

Morgia: “Sarà una partita molto difficile contro un’avversaria veloce e un campo non ottimale”

Classica rifinitura del sabato quella svolta dalla Robur questa mattina al Pontaccio di Rosia in vista della trasferta di domani a Civita Castellana. Al termine dell’allenamento il tecnico ha diramato la lista dei 23 convocati
Viola, Fontanelli, Biagiotti, Dinelli, Rascaroli, Mucci, Mileto, Silvestri, Varutti, Giovanelli, Riva, Diomande, Cason Collacchioni, Varricchio, Minincleri, Santoni, Nocentini, Crocetti, Vianello, Titone, Ceccuzzi, Venuto.

Queste le dichiarazioni del mister alla vigilia della gara:

Qual è la condizione fisica della squadra ? Nocentini che non ha giocato l’amichevole di Castellina come sta?
La squadra sta abbastanza bene; abbiamo avuto qualche piccolo problema con Nocentini e con Titone ma spero proprio di poterli recuperare per domani.

Flaminia che arriva a questa gara con una vittoria e una sconfitta: quali potrebbero essere le difficoltà da superare?

E’ una squadra che conosco, una squadra giovane che gioca insieme da diverso tempo, con una buona organizzazione di gioco, molto veloci in attacco. Un campo che non è ottimale per giocare palla a terra e quindi sarà una partita molto molto difficile che noi dovremo affrontare da Siena.

Sarà ancora 3-5-2 con Riva regista?

Non sono i numeri che fanno le squadre o i moduli, è la mentalità; gioca Minincleri, abbiamo uomini con determinate caratteristiche e vedremo come occupare meglio gli spazi in questo momento.
Formazione già decisa o in virtù di qualche piccolo acciacco ancora da decidere?
Come già sapete la formazione la comunico solo la domenica mattina anche se poi sono uno che non cambia molto spesso le cose.

Ferma restando la fiducia nel gruppo , quanto pesano nell’idea del suo gioco le assenze di Vergassola e Zane?

Indubbiamente ogni allenatore vorrebbe avere la rosa al completo per poter scegliere meglio, io però come ho sempre detto credo nel gruppo quindi mi adatto a quella che è la situazione attuale e non dimentichiamo che oltre ai due citati manca anche Redi che ritengo altra pedina fondamentale ma non è mio costume lamentarmi delle assenze, credo nello spirito di gruppo e nella coesione. Certo è che vorrei vedere questa squadra una domenica con tutti gli effettivi.

Per un quadro credibile delle forze del campionato bisognerà attendere la fine del girone di andata?

Penso di si;la classifica alla fine del girone di andata comincia ad essere abbastanza veritiera anche se poi i campionati si decidono nella parte finale anche se noi lo scorso campionato lo abbiamo deciso nella parte centrale dove abbiamo girato con nove punti di vantaggio.

Tutti contro il Siena giocano la partita della vita e quindi vi si chiede sempre grande concentrazione ma non può essere un vantaggio sapere che chi ti affronta è consapevole di essere inferiore?

E’ un vantaggio se lo sai sfruttare, se non dai tutto per scontato giocando davanti ad un pubblico come quello che abbiamo, è un vantaggio se mostri la personalità giusta e giochi da grande squadra che è conscia delle proprie possibilità e non snobba mai nessuno, perché se gli altri fanno la partita della vita la Robur Siena la deve ugualmente fare sempre e comunque

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena