Home Slide Show

Montepulciano, un Bravìo delle Botti pieno di emozioni

Ancora non si sono placate le emozioni del Bravìo delle Botti 2015, ma è già tempo per i primi bilanci e per i primi commenti per questa edizione entusiasmante. La gara tra le otto contrade di Montepulciano che si è svolta domenica 30 agosto, in una splendida giornata di sole, ha visto trionfare la contrada del Poggiolo. Una Piazza Grande gremita ha accolto gli spingitori Ciro Franch e Francesco Caporali che hanno conquistato il panno dedicato al centenario dall’ingresso dell’Italia nella Grande Guerra.

“È stata un’edizione piena di emozioni – ha dichiarato Giulio Pavolucci, reggitore del Magistrato delle Contrade – Ogni anno è uno spettacolo unico, un insieme di emozioni sublimi che ti sovrastano. I complimenti vanno ai vincitori ma anche a tutti gli altri partecipanti e al clima di festa e di comunità che le contrade sono state capaci di mettere in campo. Nel corso della settimana degli eventi abbiamo infatti visto tanti giovani ragazzi di Montepulciano e dintorni interessati alle botti e alla manifestazione, un gran fermento che fa ben sperare per il futuro.”

“Approfitto di questi momenti, successivi alla fine della gara, per dei ringraziamenti sinceri – ha concluso Giulio Pavolucci – a tutti i ragazzi del Magistrato delle Contrade, all’Amministrazione Comunale, a tutti coloro che hanno lavorato alacremente e volontariamente nel corso dei giorni scorsi per permettere alla manifestazione di raggiungere un successo così grande. Permettetemi dei ringraziamenti particolari a tutti coloro che si occupano della sicurezza. Quest’anno un grandissimo numero di persone si è riversato su Montepulciano per il Bravìo delle Botti, pertanto servivano tanti professionisti per gestirli. Un impegno che è stato pienamente rispettato dai ragazzi del servizio d’ordine del Magistrato delle Contrade, dai tanti volontari e dalle tante associazioni che si sono occupate della sicurezza di Montepulciano durante la manifestazione, assieme alle forze dell’ordine e alla polizia locale, rendendo il percorso perfettamente pulito. Ringraziamenti sinceri alla Misericordia di Montepulciano, alla Croce Rossa di Montepulciano e all’associazione Rosa dei Venti, che hanno impiegato più di 230 volontari tra sanitari, protezione civile, radioamatori e assistenti alla sicurezza. Grazie anche alle altre associazioni che hanno contribuito alla sorveglianza del percorso, come il Collettivo Piranha e La Chianina Running: se il Bravìo delle Botti 2015 è stato un successo, il merito è anche loro. Approfitto di questi momenti, successivi alla fine della gara, per dei ringraziamenti sinceri – ha concluso Giulio Pavolucci – a tutti i ragazzi del Magistrato delle Contrade, all’Amministrazione Comunale, a tutti coloro che hanno lavorato alacremente e volontariamente nel corso dei giorni scorsi per permettere alla manifestazione di raggiungere un successo così grande. Permettetemi dei ringraziamenti particolari a tutti coloro che si occupano della sicurezza. Quest’anno un grandissimo numero di persone si è riversato su Montepulciano per il Bravìo delle Botti, pertanto servivano tanti professionisti per gestirli. Un impegno che è stato pienamente rispettato dai ragazzi del servizio d’ordine del Magistrato delle Contrade, dai tanti volontari e dalle tante associazioni che si sono occupate della sicurezza di Montepulciano durante la manifestazione, assieme alle forze dell’ordine e alla polizia locale, rendendo il percorso perfettamente pulito. Ringraziamenti sinceri alla Misericordia di Montepulciano, alla Croce Rossa di Montepulciano e all’associazione Rosa dei Venti, che hanno impiegato più di 230 volontari tra sanitari, protezione civile, radioamatori e assistenti alla sicurezza. Grazie anche alle altre associazioni che hanno contribuito alla sorveglianza del percorso, come il Collettivo Piranha e La Chianina Running: se il Bravìo delle Botti 2015 è stato un successo, il merito è anche loro.”

Il prossimo appuntamento è per domenica 20 settembre, all’Arca d’Argento, quando nel Teatro Poliziano verranno assegnati i premi dedicati ai migliori figuranti del corteo storico, alla migliore coppia di tamburini e sbandieratori e i risultati del concorso “Attimi di Bravìo” curati dal Photoclub Poliziano. Nell’occasione si chiuderà l’anno contradaiolo e verrà effettuato un bilancio conclusivo della manifestazione, che anno dopo anno consegue un sempre maggior successo, in attesa dell’edizione del 2016.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena