Prima pagina

Montepulciano: presentato il progetto della nuova “Porta”. Obietivo, un parcheggio interrato da 250 posti

Le “porte” costituiscono uno degli elementi architettonici di maggior interesse del centro storico di Montepulciano. Interrompendo l’andamento della cinta muraria, danno il senso – anche fisico – dell’accesso ad un’area storicamente preclusa e comunque controllata, e trasmettono il fascino che deriva dalle loro possenti e al tempo stesso eleganti strutture.

Il progetto presentato nella sala “Bruno Bonelli”, al piano inferiore della Fortezza, è intitolato “La nuova Porta di Montepulciano” perché è il risultato di un’analisi dei sistemi di accessibilità e fruizione della parte alta del Centro Storico ed evoca dunque possibilità di avvicinamento ed entrata adeguate ai tempi.

Proprio in questa logica, l’inedito progetto offre soluzioni alle problematiche di accesso e sosta che emergono con particolare evidenza quando flussi rilevanti di turisti, visitatori convergono proprio verso quell’area del centro ma anche per le esigenze degli abitanti.

Ispirato al principio del minor impatto ambientale e paesaggistico, il piano – e lo studio dal quale deriva – prevede una offerta di circa 250 posti auto per turisti e residenti, che saranno un primo passo concreto per garantire la sosta nella zona di maggior richiamo della città.

L’elaborato è frutto di un importante studio urbanistico effettuato dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e dal Dipartimento di Ingegneria civile e Architettura dell’Università di Pavia.

La presenza di studenti dei due famosi e referenziati atenei italiani, che prima hanno operato sul campo e poi elaborato all’interno dei corsi universitari, sotto la direzione dei Professori Stefano Bertocci per Firenze e Sandro Parrinello per Pavia, ha costituito il presupposto per la creazione del progetto, dovuta alla lungimiranza dell’azienda agricola “Poliziano” e del suo titolare Federico Carletti; il noto produttore vinicolo ha voluto così onorare un impegno assunto all’epoca in cui ha ricoperto il ruolo di Presidente del Consorzio del Nobile.

Allora Carletti pensò di offrire il contributo della propria azienda per completare i servizi e l’offerta in relazione al futuro utilizzo della Fortezza quale sede dello stesso Consorzio e della nuova Enoteca, che saranno inaugurati nei prossimi mesi.

Con la consegna del materiale frutto dello studio, l’azienda “Poliziano”, in sinergia con le suddette Università e con il Comune di Montepulciano (cui spetterà il compito più gravoso, ovvero trovare i finanziamenti per realizzare le opere previste), intende sottolineare, ancora una volta, il legame tra il territorio, il Vino Nobile e Montepulciano che vedono la città fulcro di tale trittico. È in quest’ottica che va letta la presenza alla presentazione anche dell’attuale vice-Presidente del Consorzio del Vino Nobile, Andrea Contucci, che ha rappresentato anche il Presidente Andrea Natalini.

In particolare la presentazione, cui hanno partecipato anche il Sindaco Andrea Rossi ed il responsabile dell’Area Urbanistica comunale, Architetto Massimo Bertone (insieme ad altri esponenti dell’Amministrazione), ha avuto per oggetto l’illustrazione di un primo progetto concreto per la creazione di un parcheggio a tre livelli in ampliamento di quello già esistente al “Bersaglio”, che verrà collegato attraverso due scale mobili con il soprastante livello della Piazza Santa Maria dei Servi.

Ha coordinato gli interventi l’arch. Riccardo Pizzinelli, progettista e direttore dei lavori di recupero della Fortezza.

La serata ha fatto registrare un’ampia e attenta partecipazione della cittadinanza che ha potuto osservare molte delle elaborazioni tecniche e grafiche che sono state prodotte dagli studenti e docenti delle università farsi quindi un’idea della realizzazione pratica del progetto.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena