Home Slide Show

Montepulciano: David Riondino in prima assoluta al Teatro Poliziano

David Riondino, artista eclettico quanto celebre, presenta a Montepulciano il suo nuovo spettacolo The Island, in prima assoluta per il Teatro Poliziano. Sabato 7 marzo, alle 21.30 va in scena una nuova forma di teatro musicale arricchita da un brillante quintetto di musicisti e dalla performance artistica di Massimo Ottoni che cura scenografie e atmosfere, per un’esclusiva produzione firmata da Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte.
Sul palco sono protagoniste la voci recitanti David Riondino e Paolo Bessegato, mentre le musiche originali, scritte da Luciano Garosi, sono eseguite da strumentisti esperti e talentuosi: Roberto Battistelli (chitarra), Roberto Frati (sassofoni), Augusto Vismara (violino), Rivera Lazeri (violonecello), Ivano Battiston (fisarmonica).

Lo spettacolo, ispirato al grande classico di Lord Byron “Gli ammutinati del Bounty”, segue la vicenda del ribelle Christian, del Capitano Bligh, del marinaio Torquil e della sua amante indigena Nehua, attraverso gli scenari intatti della Polinesia. Il contrasto tra i civilizzati disertori inglesi e i regni tradizionali delle isole dove tutto cresce senza lavoro, permettono di immaginare i disertori del Bounty come nuovissimi Achille omerici che incontrano le Veneri polinesiane. Immagini che si rifaranno ai film, notissimi, costruiti sul racconto del Bounty e interpretati da Brando, Gibson, e altri divi, accompagneranno la lettura di una riduzione del poema, che sarà appunto intonata sulle musiche eseguite dal vivo.

Il sogno di questo eden ritrovato, sospeso tra rocce, precipizi, abissi, che sono il ritratto interiore dei suoi eroi, si infrange all’arrivo della punizione dell’Occidente, sotto forma di navi che verranno a cercare i ribelli. La morte eroica di Christian, e la fuga miracolosa di Torquil e Nehua sigillano in maniera limpida e struggente questo poemetto che somiglia a una lunga ballata, in cui si riassume il sogno di una generazione di poeti, l’istinto a una libertà che ancora ci parla da quelle rive.

Il Bounty e i suoi uomini, ultimi eredi dell’avventura di Giasone e degli argonauti, hanno parlato a lungo alla sensibilità dell’occidente, in immagini e racconti. E ci auguriamo che Byron possa ancora incantarvi con questa lunga ballata, l’ultima che compose prima di morire.

David Riondino sceglie quindi Montepulciano per questo suo atteso lavoro: artista poliedrico e affermato per il suo dinamismo creativo, Riondino si muove da 30 anni tra cinema, teatro, canzone, tv, fino ai recenti successi radiofonici al fianco di Stefano Bollani.

INFO > 0578 757007 – 757089, Via del Teatro, 4 – Montepulciano info@fondazionecantiere.it

BOTTEGHINO > settore 1: 18 euro – settore 2: 14 euro – studenti under 25: 10 euro