Montalcino: sventata truffa ai danni di un’anziana. Denunciato un 38enne
19 Apr, 2018
carabinieri sotto casa

I carabinieri di Montalcino hanno sventato una truffa ai danni di un’anziana ed hanno fermato un 38enne napoletano, che ha alle spalle numerosi precedenti specifici. I militari lo hanno intercettato nel centro storico del paese, proprio mentre stava andando a casa della vittima, che aveva tentato di raggirare con la solita scusa del falso incidente in cui era rimasto coinvolto il figlio, che rischiava di finire in carcere e per il quale servivano appunto soldi. La donna, che fortunatamente aveva partecipato ad uno degli incontri che le forze dell’ordine hanno organizzato su tutto il territorio della provincia di Siena proprio per prevenire le truffe agli anziani, si è insospettita e, con il suo cellulare ha chiamato i carabinieri. La signora sapeva infatti che normalmente il truffatore telefonico suggerisce alla vittima di chiamare il 112 per accertare la veridicità del fatto che ci fosse stato l’incidente stradale e che il parente fosse trattenuto in caserma. Normalmente la vittima riattacca, riprende la cornetta e digita il 112. Ma non risponde il servizio di emergenza bensì lo stesso truffatore che è rimasto in linea e che ovviamente, ribadisce le bugie appena raccontate, spacciandosi per un carabiniere. Conoscendo questo escamotage l’anziana ha chiamato con il telefonino dando l’allarme ai militari che sono prontamente intervenuti, riuscendo a fermare in tempo il truffatore, che è stato denunciato.
Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se il fermato si sia reso autore di altre truffe simili in zona.