Facebook Posts Home Slide Show Sport

Mens Sana, nasce il nuovo museo virtuale: la storia della Polisportiva raccontata attraverso i successi

150 anni di storia raccontati attraverso coppe, trofei e riconoscimenti. Nasce il nuovo museo virtuale della Polisportiva Mens Sana 1871 che da oggi, giovedì 16 dicembre, sarà online sul sito www.menssana1871.org. La galleria virtuale ripercorrerà le tappe più significative della storia della Mens Sana, a partire da quel 16 aprile 1871, data della sua fondazione.

Il museo virtuale è stato curato da Matteo Fellini, dipendente della Polisportiva Mens Sana che ha inventariato e fotografato tutte le coppe e i diplomi, conservati all’interno dei locali della presidenza storica. Un itinerario online che ripercorre 150 anni della Polisportiva attraverso i successi e le vittorie di tanti campioni e appassionati dello sport e che darà alla città l’opportunità diconoscere da vicino un pezzo di storia di Siena.

“Siamo orgogliosi – spiega Antonio Saccone, presidente della Polisportiva Mens Sana 1871 – di presentare il museo virtuale della Mens Sana. Sarà un’opportunità per donare a Siena, un luogo, anche se virtuale, in cui scoprire la storia della Polisportiva che, nei secoli, ha segnato la vita della città. Era doveroso creare uno spazio digitale in cui conservare la memoria storica di un’associazione che nel tempo è diventata la seconda più grande d’Italia, mantenendo, al contempo, un legame indissolubile con il suo territorio”.

I numeri del museo. Il museo virtuale racchiude al suo interno oltre 300 tra coppe e trofei e 200 diplomi. La prima coppia risale al 1872 con la vittoria della ginnastica artistica, il primo sport praticato all’interno della Polisportiva Mens Sana. La galleria ripercorre le conquiste che vanno dai primi del Novecento fino agli anni ’50 per poi passare agli anni gloriosi del basket, con la partecipazione della Mens Sana all’Eurolega, e arrivare ai giorni nostri. Non solo, il museo virtuale racconterà, attraverso le coppe e le onorificenze anche la storia degli atleti che hanno portato in alto i colori biancoverdi. Come, ad esempio, la coppa Bianchini, creata a metà degli anni ’50 per ricordare lo storico dirigente della Mens Sana basket. Un trofeo in cui presero parte Toscana, Lazio ed Emilia-Romagna in cui partecipavano giocatori blasonati del basket nazionale. Proprio in occasione di questa coppa si iniziò a vedere i primi segnali del basket moderno, come il tiro in sospensione, fino ad allora poco utilizzato.

“Il museo virtuale – commenta Matteo Fellini, creatore del museo – nasce dall’esigenza di creare un portale in grado di conservare la memoria della Polisportiva. La Mens Sana vanta oltre 150 anni di storia, ci è sembrato doveroso creare un luogo in cui tutti potranno vedere i successi conseguiti in tutti questi anni. Il museo parte dal 16 aprile 1871, anno della sua fondazione, fino ad arrivare ai giorni nostri. All’interno troverete tutte le coppe, trofei, onorificenze e diplomi conseguiti dai singoli atleti e dalle squadre che, negli anni, hanno fatto la storia della Mens Sana. Sarà un ricordare, non solo la storia di una realtà sportiva, ma la storia di una città intera”.

“Uno spazio per grandi e piccini – osserva Andrea Corsini, vicepresidente vicario e memoria storica della Polisportiva Mens Sana 1871 – il museo virtuale sarà un luogo adatto a tutti. Per gli anziani dove ricordare gli anni passati della Mens Sana, per i giovani per scoprire i successi e le imprese degli atleti e delle squadre che dal 1871 fino a oggi, hanno fatto la storia della Mens Sana”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena