Mens Sana, Mecacci: “Ad Agropoli solo per vincere, non possiamo lasciare per strada altri punti preziosi”
8 Mar, 2017
mecacci-urla-2016

Ad Agropoli per vincere, senza se e senza ma. La Mens Sana ha all’orizzonte un’insidiosa trasferta in Campania, sul parquet del fanalino di coda del girone, dove non può e non deve sbagliare ancora. “E’ una partita che, secondo me, già eravamo costretti a vincere a prescindere dalla brutta prova contro Rieti – ha spiegato ai microfoni di ARE il vice allenatore Matteo Mecacci -, perchè altrimenti rischiamo di essere una delle poche squadre che non ha mai vinto contro Agropoli in tutto il campionato (all’andata fu la prima sconfitta interna per i biancoverdi ndr) e di buttare via punti necessari non solo alla salvezza, ma anche a tenere il passo delle altre. Agropoli è una squadra che ha pochi punti nelle mani, la peggiore del campionato per i punti segnati – segnano di media 70 punti a partita -, l’ultima come percentuali nel tiro da due e penultima da tre. Proprio per questo motivo cercano di giocare il più possibile in transizione e alzare il numero dei possessi per avere canestri facili. Quindi starà a noi essere bravi a rallentarli, farli giocare molto a metà campo e mettere grande pressione sui loro esterni, per cercare da una parte di impedire il rifornimento ai lunghi e dall’altra di stringerli in una morza e recuperare più palloni possibili per essere noi a comandare il gioco in campo aperto”.