Mens Sana, lo staff tecnico si arricchisce di altri professionisti
14 Lug, 2018
time out costone binella

 

Si arricchisce di altri professionisti  lo staff tecnico mensanino. Dopo Filippo Franceschini, che è stato confermato assistente della prima squadra ma che manterrà compiti di assoluta importanza anche nel settore giovanile in merito allo sviluppo individuale, arriva la conferma di Davide Semplici e l’ingresso di Pier Francesco Binella. 

– Davide Semplici, già al settore giovanile Mens Sana, quindi allenatore due anni fa degli SpringTails del Cus Siena. Lo scorso anno a Moncalieri in qualità di assistente prima squadra e vice allenatore di U18 e U20 Eccellenza, rispettivamente primi e secondi nei loro campionati.

– Pier Francesco Binella, figura carismatica dell’ambiente Costone, neo promosso quest’anno alla guida del Colle Basket. All’esordio nel mondo Mens Sana.

L’arrivo di Maurizio Lasi consentirà la definitiva ufficializzazione delle loro nomine e la fissazione dei loro incarichi che per Franceschini e Semplici saranno nel coaching, mentre a Binella sarà chiesto di riavviare nel mondo Mens Sana un comparto quale quello dello scouting, tanto sottovalutato quanto prezioso. Quest’ultimo avrà anche il compito di essere il terminale di riferimento di Mens Sana per le società del territorio che accetteranno di collaborare con Mens Sana per lo sviluppo dei prospetti giovanili e interessate ad accogliere giocatori in uscita da Mens Sana per lo sviluppo dei propri roster nei rispettivi campionati.

“Sono molto soddisfatto di come ci stiamo muovendo – ci dice coach Paolo Moretti -. In particolare do molta importanza al recente incontro con il direttore generale della Polisportiva dottor Leonardo Tafani in cui sono stati fissati degli obbiettivi di massima che ora dovranno essere definiti dal nostro staff programmando un incontro con Sergio Battestin e il ds della polisportiva. Mens Sana Basket e Polisportiva saranno insieme nel proporsi al mondo della scuola in maniera nuova e importante per bambini e genitori. Inoltre, sono molto soddisfatto di come sta lavorando la struttura organizzativa in merito alle gare amichevoli della nostra pre-season: ogni volta che andremo fuori, proporremo agli ospitanti di creare vere e proprie feste del basket con coinvolgimento di tutti i settori giovanili e allestimento di stage di formazione per i tecnici”.

Per la nuova settimana il principale obbiettivo di Mens Sana Basket 1871 SSD a R.L. sarà di realizzare una serie di incontri con i ragazzi lo scorso anno in forza al Mens Sana Basket Ball Academy e le loro famiglie. Grazie alla collaborazione dei genitori i ragazzi sono stati riuniti in gruppi di età e verranno invitati a un incontro sul parquet coi nuovi istruttori allo scopo di conoscersi. In dette circostanze Maurizio Lasi fornirà i chiarimenti amministrativi richiesti da ragazzi e famiglie e gli intendimenti di Mens sana Basket per la nuova stagione in merito alla valorizzazione dei prospetti.

Burocraticamente l’iter condiviso con Polisportiva Mens Sana sarà il seguente. Il Mens Sana Basket Ball Academy che manterrà il proprio codice di affiliazione Fip per destinarlo al solo minibasket, procederà alla riaffiliazione di tutti i giocatori in organico lo scorso anno. Un attimo dopo trasferirà tutti i giocatori alla Mens Sana Basket 1871 SSD a R.L. a titolo gratuito che potranno considerarsi a tutti gli effetti nuovi biancoverdi mensanini.

“Stiamo assistendo in questi giorni – dice il diesse Lorenzo Marruganti – a una disinformazione che potrà solo penalizzare alla lunga i ragazzi e le loro famiglie. Quindi è bene che intervenga a chiarire. Il nostro direttore generale Filippo Macchi è stato chiaro: non tratterremo nessuno. Ormai è il leitmotiv dell’annata: alla Mens Sana vogliamo solo gente che vuole essere Mens Sana. Se quindi qualcuno avrà in animo dopo il trasferimento a Mens sana Basket 1871 di andare a giocare in altra squadra, noi metteremo in atto, a semplice richiesta, la pratica di trasferimento in prestito ad altra società; se tuttavia queste società terze avranno l’obbiettivo di realizzare trasferimenti a titolo definitivo, non c’è problema, io sono qui a disposizione per discutere le condizioni e ogni altro aspetto”.