Mens Sana in amichevole con Rieti. Buon test per verificare il lavoro svolto finora
1 Set, 2017
Saccaggi Soundreef Mens Sana

Per la Soundreef Mens Sana è tempo dei primi test di livello. Dopo lo scrimmage con il Basket Golfo Piombino domani, sabato 2 settembre, i giocatori biancoverdi saranno impegnati nella seconda amichevole pre-campionato contro la Nuova Pallacanestro Rieti.

L’appuntamento è alle 18:30 al PalaFuccelli di Chiusi (biglietto di ingresso unico al costo di 5 euro) e per i ragazzi di coach Griccioli l’asticella si alza: ci sarà di fronte un’avversaria che la Soundreef Mens Sana ritroverà anche nella regular season del girone Ovest di Serie A2. Le due sfide in campionato, valide per la 12ª giornata, si giocheranno a Siena (andata) domenica 17 Dicembre 2017 e a Rieti (ritorno) sabato 31 Marzo 2018. Al termine del match i giocatori biancoverdi si fermeranno a cena alla festa chiusina dei Ruzzi della Conca, allo stand della Contrada del Granocchiaio.

Per la Mens Sana Basket si tratta di un ritorno al Palazzetto dello sport chiusino, dove il 23 Settembre 2015 ha affrontato e battuto la Virtus Roma 79-69.

Rieti ha disputato finora una sola amichevole contro Palestrina (vinta 79-68) e anche per i laziali quello di domani sarà il primo importante banco di prova a un mese dall’inizio del campionato.

Per quanto riguarda il roster a disposizione di coach Luciano Nunzi, i due americani sono Zaid Hearst, guardia classe 1993 che nella scorsa stagione con la maglia dell’Araberri è stato il miglior marcatore della Leb Gold spagnola (20.2 punti di media) e il centro Chris Davenport, un rookie proveniente dal college di North Florida.

Novità per la NPC Rieti anche in cabina di regia con i playmaker Nicola Savoldelli, classe 1997, e Claudio Tommasini, classe 1991 e già visto all’opera anche al PalaEstra con la maglia di Trapani. Sono arrivati a Rieti anche la guardia Norman Hassan, classe 1991, proveniente dall’Andrea Costa Imola e il “4” Giovanni Carenza, ex Agropoli. Il nome nuovo ma di esperienza è quello di Angelo Gigli, centro classe 1983 ex tra le altre di Benetton Treviso, Olimpia Milano, Reggio Emilia e Virtus Roma. La conferma è invece rappresentata dall’italo argentino Juan Marco Casini.

A presentare la sfida di domani è Andrea Monciatti, secondo assistente e video analyst della Soundreef Mens Sana: «Rieti è una squadra che, a parte lo staff tecnico, si è rinnovata molto durante l’estate a partire proprio dai due americani. Davenport, rookie originario di Atlanta, è un giocatore atletico, molto interessante, che può giocare da 4 o da 5. Hearst invece ha tanti punti nelle mani come dimostrato la scorsa stagione nella seconda serie spagnola. Ha alle spalle due campionati in Europa e dunque pur essendo giovane ha già accumulato una certa esperienza».

«Accanto ai due americani Rieti ha costruito un nucleo di italiani molto esperto – prosegue Monciatti -. Il playmaker Tommasini, con trascorsi a Caserta e Trapani, è tra i migliori della serie A2. È un giocatore solido e molto forte fisicamente in cerca di riscatto dopo l’ultima stagione nella quale ha avuto problemi fisici. Poi c’è Gigli, che potrà anche partire in quintetto a seconda delle strategie di Nunzi: è il giocatore di riferimento per la sua grande esperienza in serie A e con la maglia della Nazionale». «A completare il quintetto nel ruolo di guardia è arrivato Hassan, che con la Mens Sana abbiamo affrontato due anni fa nei playoff. Si tratta di un giocatore molto esperto, un ottimo atleta che può ricoprire diversi ruoli e dotato di un buon tiro. Tra i tiratori di Rieti ci sono anche Carenza, ala forte ex Agropoli che potrà giocare anche a fianco di Davenport, e Casini, l’unico confermato, che è anche uno specialista difensivo» aggiunge Monciatti.

«Conoscendo le squadre di coach Nunzi e osservando il roster mi aspetto di trovare un’avversaria molto solida fisicamente. Per noi sarà una verifica importante del lavoro svolto finora» sottolinea il secondo assistente mensanino.

Ma come arriva la Soundreef Mens Sana a questo appuntamento? «Dopo il ritiro questa è la prima settimana nella quale ci siamo concentrati sulla costruzione del nostro gioco. L’aspetto positivo è che non abbiamo avuto alcun tipo di intoppo: ci siamo allenati sempre al completo ed è la cosa più importante. Stiamo procedendo al meglio, giorno dopo giorno, con il nostro programma per arrivare pronti all’inizio del campionato. La condizione è buona, ora siamo curiosi di vedere come risponderà la squadra di fronte al primo avversario del nostro girone» conclude.