Sport

Mens Sana Basket 1871 – Andrea Costa Imola 103-97: partita memorabile per la Mens Sana!

La Mens Sana Basket 1871 vince per 103-97 (24-28, 46-46, 69-70, 89-89) nel terzo turno della prima fase playoff di Serie A2 contro l’Andrea Costa di Imola e si porta sul 2-1 sulla serie playoff al termine di una prestazione memorabile di tutta la squadra dopo quattro quarti veramente difficili da gestire.

Al Palaestra si incontrano due formazioni che hanno voglia di fare bene: la Mens Sana per riaprire la serie negativa (due sconfitte nelle prime due gare dei playoff) davanti al proprio pubblico, Imola per dare il colpo decisivo alle resistenze biancoverdi ed approdare al turno successivo senza prolungare ulteriormente la battaglia.

PRIMO QUARTO Il primo quarto parte bene per la squadra allenata da coach Alessandro Ramagli, con un secco 5-0 ne primi secondi di gioco. Imola però dimostra di non essere arrivata a Siena per fare da semplice spettatore e risponde subito, colpo su colpo, alle scorribande offensive mensanine. Lo spettacolo, e con esso le prime polemiche, viene favorito dalla giovane terna arbitrale designata per l’incontro (34 anni di età media per il trio Boscolo-Perciavalle-Wassermann) e dal grande agonismo messo in campo dai due roster sul parquet. La prima frazione di gioco si attesta, dopo un’emozionante schermaglia sportiva negativamente influenzata da alcune lacune difensive e di rimessa della Mens Sana, sul punteggio di 24-28.

SECONDO QUARTO Alcuni minuti di riposo, e le ostilità riprendono: torna il grande furore mensanino, sostenuto da un Palaestra davvero trasportato dall’inerzia del match, e i ragazzi di coach Ramagli provano a mettere la freccia, nonostante Imola non demorda anche se in in deficit dal punto di vista dei falli. La distanza tra le due squadre rimane sempre minima, la partita si tiene in equilibrio sul filo del rasoio: alla sirena che annuncia l’intervallo lungo locali e ospiti vanno a riposo sul 46-46, parziale Mens Sana-Imola 22-18.

TERZO QUARTO Il secondo tempo di gara vede Imola preoccuparsi per le minacce di fallo tecnico portate dalla terna arbitrale in seguito ad alcune situazioni dubbie sul parquet del Palaestra. La Mens Sana Basket, per la prima volta da alcuni minuti dà un colpo di reni importante e mette la testa avanti nel punteggio (50-48), stoppato però dall’imolese Anderson che con tre tiri liberi dalla lunetta riporta il punteggio sul 50-51. Coach Ramagli prova a scuotere i suoi con delle sostituzioni in corso d’opera, anche per preservare alcuni big per l’ultima ripresa del gioco, e la partita si infiamma portandosi sul provvisorio 69-70 di fine terzo quarto.

ULTIMO QUARTO Ultimi dieci minuti della verità per la Mens Sana Basket 1871, che potrebbero dire in o out dai playoff di fine stagione. Primi quattro minuti di sofferenza per i biancoverdi, che subiscono le offensive ospiti e vedono scappare il roster di coach Ticchi. I giocatori mensanini perdono progressivamente il controllo del match e non riescono più a seguire mentalmente il gioco avversario. Solo a due minuti dalla fine arriva la reazione rabbiosa della Mens Sana: Bryant e compagni si portano sul -2, con Anderson che commette la sciocchezza di tirare la palla addosso ad un arbitro e commettere fallo tecnico, regalando proprio a Bryant il libero del -1. La partita si gioca fino in fondo, col coltello tra i denti. I tiri liberi di Roberts a dodici secondi dalla fine portano la Mens Sana addirittura sull’89-89. L’ultimo quarto si conclude in insperata parità, allungando la serata fino ai supplementari.

SUPPLEMENTARI I cinque minuti conclusivi partono col botto, con le triple di Roberts e Bryant che portano in vantaggio la Mens Sana. I biancoverdi riversano tutte le ultime forze sul parquet, portandosi sul 95-91. Quando mancano un minuto e venticinque minuti Bryant fa esplodere il pubblico del Palaestra segnando la tripla del suo trentatreesimo punto, del 98-91, ma soprattutto della fantastica vittoria in gara-3 della squadra di casa!

Non bastano gli ultimi tiri liberi di Imola per riequilibrare il match: termina 103-97 il terzo turno di playoff per la Mens Sana di coach ramagli, che alimenta le sue speranze di passaggio del turno portandosi sul 2-1 della serie. I riflettori ora si spostano su gara-4, che si giocherà ancora al Palaestra nella serata di lunedì. La Mens Sana non è morta, e vuole ancora dire la sua.

Andrea Coscetti

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena