Prima pagina

Meningite: attenzione alta anche a Le Scotte

E’ allarme meningite in Toscana dopo i casi di Empoli. Al momento il fenomeno è circoscritto ma il pericolo è che questa forma di meningococco contagiosa possa allargarsi e si pensa quindi alla vaccinazione dei giovani. Al policlinico Le Scotte è alta l’attenzione: “Non sono stati registrati casi di meningite di tipo C a Siena ed in provincia – ha spiegato Andrea De Luca direttore di malattie infettive -, quello segnalato a Grosseto non è dello stesso cippo e quello di Arezzo non è certo che possa essere collegato ai contagiati di Empoli. Per contrarre questo tipo di meningite bisogna essere stati a stretto contatto con la persona malata per questo di solito la profilassi con antibiotici si fa con i conviventi o comunque con chi ha avuto frequentazioni strette. Quando però come nel primo caso registrato ad Empoli, non si sa chi possa aver incontrato nella fase di incubazione della malattia è opportuno fare una profilassi a largo raggio. La Regione ha deciso di avviare una campagna di vaccinazione tra i giovani perchè il germe è più facile che si propaghi tra i ragazzi. L’aumento dei casi di meningite è dovuto al fatto che le vaccinazioni per la meningite di tipo C negli ultimi anni sono diminuite  perchè c’è diffidenza tra i genitori”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena