Marotta: “Contento per il premio dei Fedelissimi, adesso non fermiamoci”
16 Feb, 2017
Marotta

Martedì sera, presso la sede del club dei Fedelissimi, il presidente Lorenzo Mulinacci ha premiato Alessandro Marotta come miglior giocatore di dicembre. A novembre era toccato a Dennis Iapichino, stavolta il bomber ex Benevento, che domenica scorsa è arrivato a doppia cifra in campionato (non gli riusciva da sei anni) ha staccato Vassallo e Guerri nella speciale classifica che considera le medie delle pagelle degli organi di stampa locali e nazionali. “Per me è una grande soddisfazione” – confida bomber Marotta. “Ricevere un premio è sempre gratificante e ti fa capire che stai facendo bene. Quello di dicembre è stato un mese importante sia per me che per la squadra, le tre vittorie con Viterbese, Pontedera e Giana ci hanno permesso di sperare. Poi siamo incappati in un tunnel e domenica abbiamo rivisto la luce. Speriamo ora di dare continuità”. Marotta ha poi analizziamo la sua doppietta che ha steso il Prato. “Sul primo gol quando c’è stata la verticalizzazione di Gentile ero partito già col pensiero di far quella cosa lì, ho pensato a difendere la palla e tirare forte a incrociare, mi è andata bene. Sul secondo gol era importante far vedere alla squadra che ero tranquillo e si è rivelata la scelta azzeccata. Avevo provato a far gol in rovesciata, l’ha presa il difensore con la mano, meno male che l’arbitro l’ha visto e ha fischiato”. ‘El Diablo’ è sempre più trascinatore della Robur, adesso Bunino è staccato di quattro reti nella classifica cannonieri. “Era qualche anno che non mi accadeva di andare in doppia cifra. Sono contento sia per me che per la società che ha investito su di me. Spero di continuare a far più gol possibili perché è quello che serve per raggiungere qualcosa di diverso dalla situazione di oggi. Se sono pentito di non essere andato a Parma? No, assolutamente. Se avessi voluto andare sarei andato, ma non avevo nessuna intenzione. Ho sposato il progetto all’inizio della stagione, ho conosciuto persone serie che lo hanno dimostrato tenendomi. Hanno voglia di far progetti seri e io voglio essere presente quando tutto questo accadrà. Spero di gioire con tutti i tifosi per una categoria diversa”.

L’audio completo dell’intervista è disponibile su https://www.antennaradioesse.it/interviste-3/.