Mangia d’Oro, Fabbri: “Siena mi ha insegnato i valori della solidarietà”
10 Ago, 2018
IMG-20180810-WA0001

Tommaso Fabbri, una vita destinata ad aiutare il prossimo. Esponente di Medici senza frontiere, senese, giraffino, riceverà il 15 agosto il Mangia d’Oro, il massimo riconoscimento cittadino destinato ai senesi illustri. Fabbri, ha svolto varie missioni all’estero, si è occupato di immigrazione ed è ora impegnato a Bruxelles per seguire i progetti dell’associazione. Sarà però a Siena nei giorni del Palio, per ricevere il premio sul palco dei Rozzi.

“Nella gioia di ricevere questo riconoscimento, sono felice di vedere Siena che lancia un messaggio di speranza – ha detto Fabbri stamani ai microfoni di Are -. Questo non mi stupisce perchè fa parte dello spirito della città, la solidarietà si impara in contrada, aiutarsi l’uno con l’altro, è un bel segno che arriva ai giovani ma anche a qualche vecchio. Dobbiamo stare vicino a chi ha bisogno, sia italiano che straniero, non dobbiamo avere paura di chi è diverso da noi, purtroppo in questo momento storico si rischia di dimenticare quanto sia importante aiutare il prossimo”.