Mancuso: “Lascio il Pd, ecco le mie ragioni”
17 Mar, 2017
mancuso_fulvio

Da tempo non si riconosceva più nel Pd, troppo liberale e poco di sinistra. Per questo dopo lunga riflessione Fulvio Mancuso, vicesindaco di Siena, ha deciso di lasciare il partito e di avvicinarsi ai democratici progressisti. “Ho vissuto un disagio politico, avevo creduto nella formazione di una sinistra moderna e progressista che pensasse a ridurre le diseguaglianze sociali, che si occupasse di ambiente e di tutti i temi cari alla sinistra. Invece si è andati verso un’altra strada e quindi ho deciso di seguire la strada progressista di Pisapia. Le separazioni sono sempre dolorose, ma a me interessa ripartire con la ricostruzione di una sinistra che ritrovo nei democratici progressisti”.
Continuerà l’impegno in Comune, com’è il rapporto con Valentini? “Buono, martedì l’ho informato della mia scelta e tra me e lui non ci sono problemi. Resterò al servizio della città finchè questo sarà compatibile con un quadro politico di maggioranza, non voglio, come dire, impiccare i destini di una comunità alle mie scelte politiche personali”.