Prima pagina

Maltempo, il sindaco Grazi invita Poletti e Rossi a visitare il territorio devastato

A tre giorni dal violento colpo di calore, così viene definito in termini meteo; Torrita tenta passo dopo passo di tornare alla normalità. Ma sarà un lungo cammino; negli occhi e nelle parole della gente si leggono: sconcerto, paura, impotenza dinanzi a questo fenomeno che ha veramente messo a dura prova i torritesi. La grandinata del 2015 purtroppo, passerà alla storia come i tanti aneddoti della nostra cittadina che si susseguono nei racconti dai nonni ai nipoti. Racconta una signora la sua paura a rimanere in casa, dopo che domenica si è vista prima aprire il tetto poi allagare la camera da letto rendendo inutilizzabile tutto il mobilio, oppure un’altra che per raccogliere i vetri delle autovetture, i rami ed il fogliame caduto ha impiegato quasi tutto lunedì riempiendo circa 15 sacchi grandi dell’immondizia, o l’automobilista che nell’occhio della tormenta si è ritrovato coinvolto negli incidenti di via traversa valdichiana dove le automobili sbandavano pericolosamente, o il signore che ha soccorso molte persone colpite dai grossi chicchi di grandine. Famiglie che lunedì mattina non avevano automezzi per andare a lavorare, famiglie che in pochi attimi hanno visto distruggere ciò che negli anni avevano costruito. Nel cielo, stamani si intravedevamo molte gru con cestelli ed operai intenti a controllare i tetti di buona parte di Torrita. Non solo abitazioni private ma molto danneggiate anche le aziende del territorio, si pensi alle distillerie, recentemente ristrutturate dove tutti i tetti dei locali sono forati, o ad una delle più grosse aziende di automazione della Toscana con filiali in Europa e America del Sud che si è ritrovata tutto il parco autovetture aziendali rovinato dalla grandinata. A sofferenza anche i mobilifici, mostre allagate, capannoni scoperchiati, merci e macchinari coperti con mezzi di fortuna. Messe a dura prova le colture agricole e i conseguenti raccolti. Auspichiamo davvero dice il Sindaco di Torrita, Giacomo Grazi che la Regione Toscana ci conceda lo stato di calamità naturale in una realtà dove purtroppo la crisi economica aveva già messo a dura prova aziende e famiglie. L’Amministrazione con informazioni ed azioni quotidiane sta cercando di agevolare burocraticamente i cittadini e di ripristinare ciò che è possibile con il proprio personale, supportata anche dai volontari. Istituzionalmente, continua il Sindaco Grazi venerdì 10 luglio alle ore 14,00 una delegazione composta dall’Amministrazione Comunale e da una rappresentativa di artigiani e aziende torritesi sarà ricevuta in forma privata, dal Ministro del lavoro Giuliano Poletti e dal Presidente della Regione Enrico Rossi. L’incontro si svolgerà in una stanza della Fortezza di Montepulciano, messa a disposizione per l’occasione dal Sindaco Andrea Rossi, che ringrazio. Nell’occasione inviterò personalmente il Presidente Rossi ed il Ministro Poletti a visitare il nostro territorio per accertare la gravità in cui versa Torrita di Siena. Il Ministro Poletti ed il Presidente Rossi saranno di fatto presenti al convegno “”Luci sul lavoro”” che si svolge a Montepulciano dal 9 al 11 luglio 2015.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena