Maggi: “Motorini in sosta negli appositi stalli per tutelare il sito Unesco”
4 Apr, 2017
valentini maggi

Ha già fatto discutere in abbondanza, soprattutto sui social, la delibera adottata dall’amministrazione comunale per la regolamentazione, all’interno della ZTL, della circolazione e della sosta dei motorini, che è stata presentata oggi nel dettaglio e che varrà dal primo maggio, quando la sosta dei mezzi a motore a due ruote sarà consentita soltanto negli spazi appositamente indicati e non nei posti per le auto o nei vicoli storici, nelle aree non segnalate a divieto.
“Non ci sono molte novità – ha spiegato ai microfoni di ARE l’assessore alla mobilità Stefano Maggi -, è stato semplicemente ribadito che la sosta è autorizzata solo negli spazi appositamente previsti per il parcheggio per le moto, così come succede per le automobili, per impedire la sosta indiscriminataNe abbiamo in totale 1558 in totale nel centro storico, l’ultima rilevazione del maggio 2015 ci dà una presenza di 1533 motocicli, quindi c’entrano abbondantemente. Oltre a quelli che già ci sono poi ne individueremo altri, in modo che nessuno abbia problemi a trovare posto per la moto in città. Il motivo di queste limitazioni è che abbiamo a Siena un sito Unesco che ci impone di limitare il traffico e razionalizzare la sosta. I piani di gestione sono obbligatori, altrimenti ci tolgono in sito Unesco”.

Ascolta l’intervista dell’assessore Maggi