Facebook Posts Home Slide Show Sport

Lutto nel calcio, è morto Gigi Simoni. Il cordoglio della Robur Siena

Il mondo del calcio è in lutto per la morte di Gigi Simoni. 81 anni, nativo di Crevalcore (Bologna), Simoni nella sua carriera trentennale da tecnico è stato specialista di 7 promozioni dalla Serie B alla Serie A e ha allenato 17 club diversi, tra cui l’Inter (celebre lo scudetto vinto dalla Juventus nella stagione 1997-98 dopo il contatto in area di rigore tra Iuliano e Ronaldo) e il Siena, la cui avventura cominciò nell’estate del 2004 e si concluse con un esonero il 10 gennaio 2005 dopo 18 partite e un bilancio di tre vittorie, sette pareggi e otto sconfitte. “Robur Siena esprime un profondo cordoglio per la scomparsa di Gigi Simoni (…). Dalla presidente Anna Durio, e dalla società tutta, sentite condoglianze alla famiglia e agli amici di Gigi”, ha scritto la società bianconera sul sito ufficiale.

“Cuore e coraggio. Sono le due parole che esprimono quello che ho trovato in Gigi Simoni – ha spiegato il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli – il cuore ce lo metteva sempre e sapeva unire il coraggio nell’affrontare le sfide. Il calcio dei valori era la sua base e il suo impegno, quello che lo ha accompagnato per tutta la carriera. Ricordo la sua passione per il calcio e gli occhi che sorridevano quando parlava del pallone. Ha insegnato l’amore per il calcio. A Gigi, uomo di spessore, mi sento di dire grazie per quanto ha dato al calcio”. Probabilmente, finita l’emergenza Coronavirus, verrà organizzata una commemorazione allo stadio Arena Garibaldi di Pisa, dove saranno invitate tutte le società con cui Simoni ha lavorato.

Foto: Fabio Di Pietro

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena