Lupa al Ponte di Romana, Mancuso: “Il restauro bella storia di collaborazione. Grazie alla Nobile Contrada del Nicchio”
21 Giu, 2016
PiazzadelCampoSiena

“E’ una bellissima storia”. Con queste parole il Vice Sindaco Fulvio Mancuso ha commentato il restauro, finito in tempi record, della Lupa e della colonna del Ponte di Romana. Il restauro è stato uno dei primi frutti dei “patti di collaborazione “ per la gestione dei beni comuni.

“Alla Nobile Contrada del Nicchio – continua Mancuso – va tutta la nostra gratitudine. Il progetto sui beni comuni è uno dei più significativi che il Comune ha realizzato perché mette insieme l’innovativo concetto dell’amministrazione condivisa e della cittadinanza attiva con la storia e la cultura della nostra città. Il servizio che la Rai ha dedicato proprio al progetto senese sui beni comuni ne è la dimostrazione più diretta”.

Sia la colonna che la lupa in marmo bianco presentavano un evidente grado di deperimento, dovuto ad agenti atmosferici e infestazioni biologiche, oltre a diffuse esfoliazioni e fasi di distacco. Uno stato generale compromesso che, per ragioni di sicurezza, aveva richiesto la transennatura del manufatto. Ora grazie al patto di Collaborazione tra il Comune e la Nobile Contrada del Nicchio, sia la colonna che la Lupa sono tornate a nuova vita.

“Sono veramente felice ed emozionato”, continua il Vice Sindaco Mancuso. “Quello con la Nobile Contrada del Nicchio è stato uno dei primi patti di collaborazione che abbiamo sottoscritto. Ora la colonna e la lupa al Ponte di Romana risplendono nuovamente”.

“Comune e Nobile Contrada del Nicchio hanno collaborato mettendo in campo il meglio di quello spirito di comunità che si prende cura e dà nuovo valore alla bellezza dei nostri beni comuni. Grazie anche ai bravissimi restauratori che hanno realizzato una perfetta copia della lupa quattrocentesca, mentre l’originale sarà collocata tra pochi giorni all’interno del Museo di Contrada, rimanendo peraltro visibile dall’esterno”.