Home Slide Show

“L’uomo nel Diluvio” in scena al Teatro del Costone

Una appassionata, poetica e ironica critica delle storture e dei difetti della nostra società e una riflessione leggera ma profondissima sulla crisi generazionale, sociale ed esistenziale dei 30-40enni italiani. Tutto questo e molto altro è “L’uomo nel Diluvio” lo spettacolo vincitore di In-Box 2014 e menzione speciale al Premio Scenario 2013 dei romani Valerio Amendola e Simone Malorni che dopo aver conquistato le platee di tutta Italia, arriva a Siena, sabato 28 marzo alle 21.30 al Teatro del Costone nell’ambito di TeatrInScatola, la rassegna di teatro contemporaneo firmata da Straligut.

“Qualcosa si è rotto, forse le acque, nell’anno 30 della mia vita. E ho cominciato a considerare l’idea di partire, di salvarmi, di salvare mia figlia”. Esordisce così il personaggio protagonista dello spettacolo, interpretato da un bravissimo Valerio Malorni, sedicente novello Noè. Ed è proprio attraverso la metafora dell’episodio biblico che gli autori ci regalano la storia di un uomo che ha bisogno di un’arca e ha solo un ombrello, che vuole partire ma che non vuole dio. Così, con una narrazione originale, percorrendo la linea sottile che separa la verità della persona e quella del personaggio, lo spettacolo inscena una storia individuale che diventa collettiva, per una necessità condivisa di speranze, di possibilità da realizzare.

Lo spettacolo ha vinto il premio In-Box nel 2014, venendo scelto da una giuria di più di 30 teatri e replicando in piazze importanti come il festival Inequilibrio di Castiglioncello, il Kilowatt di Sansepolcro e tanti altri. Straligut Teatro porta dunque a Siena uno spettacolo davvero speciale, che replica dopo replica è divenuto un piccolo caso teatrale, applaudito in tutta Italia. E lo fa nell’ambito del progetto In-Box, di cui è capofila, che è nato a Siena e che con la città continua a voler approfondire il legame progettuale.

Ma non finisce qui. Domenica 29, TeatrInScatola torna con un appuntamento dedicato ai più piccoli: “Amaltea–La capra che allattò un dio” con Simona Rota (16.30, Supercinema, dai 6 ai 10 anni), è la prima delle Domeniche Caprine, fiabe, miti e leggende dedicati all’animale guida della rassegna e raccontati con la voce e poco altro (posti limitati, prenotazione obbligatoria). Chiude la settimana Claudio Morganti, lunedì 30 al Teatro del Costone (ore 21, ingresso libero) con una lezione-seminario intitolata “Ombre”, durante la quale Morganti, una delle figure centrali del panorama teatrale contemporaneo, racconterà la sua poetica e il suo modo di intendere il teatro.
Tutto il programma di TeatrInScatola, che proseguirà il 2 e 3 aprile con “Non sono marziani”, ultima produzione di Straligut Teatro, è consultabile sul sito www.straligut.it
TEATRINSCATOLA 2015 è realizzato da Straligut Teatro con il sostegno di Comune di Monteroni d’Arbia (residenza artistica Play 2013-2015), Comune di Siena e Regione Toscana. Col patrocinio del Comune di Buonconvento e le sponsorizzazioni di Unicoop Firenze, Zurich di Trisciani e Bonucci.

In collaborazione con DSU Toscana, Teatro del Costone, Teatro dei Risorti, Collegio Ipasvi Siena. Partner tecnico VM Pack
CONTATTI E INFORMAZIONI
0577-374025 (lun, mar, mer 9.30-18.30)

344-1885087 (gio, ven, sab, dom 09.30-19.30)
www.straligut.it

info@straligut.it

Fb Straligut
Inizio spettacoli ore 21.30
BIGLIETTI

Giovedi

biglietto unico € 5

Venerdì e sabato

Intero € 10

Ridotto € 8 (Soci Unicoop Firenze, Collegio Ipasvi, studenti universitari e scuole superiori, Soci Coop Centro Italia)

Ridotto € 5 (iscritti Play)

Ingressi omaggio tramite DSU Toscana. Info: cultura@dsutoscana.it

Domeniche caprine

Intero € 3 (I genitori entrano gratis)

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena