L’Oca vince la seconda prova del palio straordinario
18 Ott, 2018
logo_are_6_trasp

L’Oca ha vinto la seconda prova del palio straordinario che si è corsa stamani in Piazza del Campo dove finalmente è tornato a splendere il sole. Tutte confermate le accoppiate, fatta eccezione per l’annunciato cambio di monta avvenuto nella Tartuca che ha deciso di affidare Remorex alle mani di Andrea Coghe detto Tempesta. Un po’ di confusione tra i canapi ha complicato la mossa di questa mattina, la cavallina del Drago Una per Tutti a differenza della prova di ieri sera rifiuta di stare allineata, così come Techero, il cavallo della Civetta ed anche la Torre, che era di rincorsa ha dovuto fare i conti con qualche riottosità di Tonina. Il mossiere ha fatto uscire tutti due volte e quando ha abbassato i canapi sono stati Giraffa e Nicchio ad andare via davanti a tutti, seguiti dalla Selva, Civetta e poi tutte le altre. La Giraffa conduce fino al primo Casato, poi Scompiglio rallenta l’andatura e fa scorrere il Nicchio, che passa in testa. Tittia dà briglia a Violenta da Clodia, che dimostra tutta la sua potenza rimanendo davanti fino al terzo giro, quando da dietro arriva forte l’Oca, Giuseppe Zedde fa galoppare Sorighittu e passa in testa superando dall’esterno davanti alla Cappella e va vincere la prova. Nelle retrovie buoni gli spunti di Torre e Selva, che rischia anche un po’ alla curva di San Martino.