L’immunoterapia oncologica dell’AOU Senese protagonista all’Istituto Toscano Tumori
26 Set, 2016
equipe_maio

“Il governo dell’innovazione farmaceutica: modelli di gestione sostenibile dei farmaci oncologici innovativi ad alto costo”. Questo il titolo del workshop che si terrà martedì 27 settembre a Firenze, dalle ore 9 alle 17, presso l’Istituto Toscano Tumori in viale Pieraccini, organizzato da Motore Sanità. Parteciperà all’evento anche la dottoressa Anna Maria Di Giacomo, della UOC Immunoterapia Oncologica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese diretta dal dottor Michele Maio, con un intervento nella tavola rotonda incentrato sul ruolo, le responsabilità e le attività che deve avere una rete oncologica regionale per garantire la presa in carico del paziente oncologico. “L’utilizzo dei nuovi farmaci oncologici – afferma la dottoressa Di Giacomo – tra i quali certamente rientrano gli anticorpi immunodulanti che vengono sempre più utilizzati per l’immunoterapia del cancro, rende indifferibile l’implementazione di un nuovo modello di governance che ne garantisca l’accesso equo ed appropriato ai pazienti oncologici. In quest’ottica la Rete Oncologica può certamente svolgere un ruolo cruciale anche attraverso la definizione di specifici percorsi che favoriscano l’accesso dei pazienti alle sperimentazioni cliniche attive presso i Centri della Rete stessa, offrendo ad essi una opzione terapeutica possibilmente più efficace dei trattamenti convenzionali, generando contestualmente un significativo contenimento dei costi legati alla acquisizione dei farmaci immunoterapici”. Il workshop si pone gli obiettivi di focalizzarsi sulla politica del farmaco oncologico innovativo a livello nazionale e regionale, sui nuovi sistemi di accesso e governance per i farmaci innovativi e sostenibilità finanziaria e sul cambiamento del contesto epidemiologico in oncologia e congruità del sistema economico-finanziario per farmaci innovativi ad alto costo in oncologia.

Nella foto l’équipe di Immunoterapia Oncologica diretta dal dottor Michele Maio