Legalità e difesa dell’Ambiente, due classi di Poggibonsi premiate a Roma
9 Apr, 2018
rotary roma01

Premiati a Roma la 2B della scuola media Marmocchi e due studenti della 3A della scuola media di Staggia Senese appartenenti all’Istituto Comprensivo 1 di Poggibonsi. La classi hanno partecipato al concorso nazionale Legalità e Cultura dell’Etica dal titolo “L’illegalità ambientale danno per la società civile. Aria, Acqua, Suolo beni comuni: proteggerli significa proteggere il nostro futuro”, organizzato dai distretti italiani del Rotary Club tra cui quello di Poggibonsi con il presidente Fabio Vanni. La classe 2B, è arrivata seconda nella sezione video/spot con un filmato dedicato alle buone azioni da portare avanti per salvare il Pianeta. Nelle riprese, con in sottofondo le musiche suonate in presa diretta al violino da Valeria Esposito dalla 5A elementari Marmocchi, i ragazzi hanno raccontato qual sia la loro idea di sostenibilità e quali siano le pratiche corrette per metterla in atto. L’ideazione e la realizzazione del video è stata curata dalla professoressa Silvia Cortigiano, presente a Roma alla consegna del premio avvenuta presso il Comando Generale della Guardia di Finanza Salone d’Onore della Caserma “Gen. B. Sante Laria” alla presenza, tra gli altri, del giornalista Rai Roberto Giacobbo. Per la professoressa Silvia Cortigiano, il premio «è il riconoscimento dell’impegno portato ogni giorno avanti dai ragazzi sui temi di difesa dell’ambiente, della natura e del rispetto delle pratiche legali. Un impegno forte, trasversale a tutte le materie, che da anni caratterizza il corso di studi dei nostri studenti e che è diventato il filo conduttore delle attività extrascolastiche del nostro Comprensivo». Quello della difesa dell’Ambiente e della Legalità «sono due temi che ci trovano sempre in prima fila, con i ragazzi particolarmente sensibili». I due studenti della classe di Staggia Senese, Asia Pieri e Leonardo Conti, che erano stati seguiti nel progetto dall’insegnante di Italiano la professoressa Simona Del Bravo e dalla professoressa Marta Tanzini, hanno ricevuto il terzo premio per la sezione manifesti grazie al fumetto da loro realizzato. «Io ho una passione per i fumetti – commenta la professoressa Simona Del Bravo – e se trovo dei bravi disegnatori li metto subito all’opera. Sono due appassionati di fumetti e si sono ispirati all’intercettazione dell’inchiesta sul traffico dei rifiuti tossici in Toscana. Sullo stesso tema ha lavorato anche Erisa Sulta con testo dove lei racconta il fatto dal punto di vista della cartuccia di inchiostro che scopre di essere una “tossica”». Come premio gli studenti di Staggia Senese hanno ricevuto uno smartphone, mentre a quelli della 2B Marmocchi, rappresentati da Gabriele Benini, è stato consegnato un tablet che andrà ad arricchire la dotazione informatica della sezione.