Prima pagina

“Le voci di Siena per Norcia”, serata di beneficenza in Piazza Jacopo della Quercia

Stasera Piazza Jacopo della Quercia torna ad essere teatro per la beneficenza. I cinque cori storici di Siena presenteranno infatti “Le voci di Siena per Norcia”, una serata finalizzata alla raccolta fondi per le opere terremotate dell’Umbria e ospitate fino al prossimo 29 ottobre all’interno del Santa Maria della Scala e della Cripta del Duomo. Il concerto che inizierà alle ore 21:30 sarà ad ingresso libero e vedrà l’esibizione dell’Unione Corale Senese “Ettore Batianini” insieme al Coro di Vico Alto, del Gruppo Polifonico dei Madrigalisti Senesi e del Coro Agostino Agazzari insieme al Coro dei Polifonici Senesi. Apriranno il concerto i Madrigalisti diretti da Elisabetta Miraldi con otto brani tratti dal repertorio di autori rinascimentali tra i quali Cum decore di Susato, O bella fusa di Orlando di Lasso e Viva tutte le vezzose di Giardini. A seguire l’esibizione del coro Agostino Agazzari insieme ai Polifonici Senesi, diretti da Cesare Mancini e Raffaele Puccianti, con brani tratti da opere tra le quali i Magnificat di Bach e Pergolesi, la Messa a quattro voci di Monteverdi ed il Sicut Cervus di Da Palestrina. In conclusione l’Unione Corale Senese insieme al Coro di Vico Alto, diretti da Francesca Lazzeroni e Pia Palmieri, proporranno un repertorio tratto da opere di Giuseppe Verdi tra le quali Il Trovatore, il Macbeth e La Traviata.

Ad accompagnare i cori, al pianoforte, il Maestro Emilio Bruttini.

Durante la serata sarà possibile lasciare un’offerta in denaro volontaria all’interno degli appositi contenitori posizionati lungo la platea. L’intero ricavato andrà ad unirsi alla raccolta fondi già iniziata con la Lectio Magistralis di Vittorio Sgarbi dello scorso 21 luglio e che terminerà con la cena di beneficenza per l’arte del 30 agosto prossimo.

L’evento di stasera vuole essere il prologo a quello del prossimo 30 agosto quando, sempre in piazza Jacopo della Quercia, si svolgerà la Cena di beneficenza per l’Arte. Sotto lo splendido Facciatone del Duomo Nuovo, la piazza sarà teatro di una cena – evento finalizzata alla raccolta fondi per le opere terremotate di Norcia esposte presso il Santa Maria della Scala e la Cripta del Duomo nel percorso “La Bellezza ferita” visibile fino al prossimo 29 ottobre. L’intero ricavato della cena verrà devoluto al restauro di quei capolavori che dallo scorso 23 dicembre hanno trovato ricovero a Siena. Alla serata, promossa dall’Opera della Metropolitana, dal Santa Maria della Scala e da Opera – Civita, collaboreranno molte realtà del territorio tra cui aziende vinicole, pasticcerie artigianali, distributori di acque e artisti senesi che, con le loro performance, renderanno ancora più suggestiva la piazza. La Cena di beneficenza per l’Arte sarà l’ultimo dei tre appuntamenti finalizzati alla raccolta fondi per il patrimonio artistico umbro dopo la lectio magistralis di Vittorio Sgarbi ed il concerto “Le Voci di Siena per l’Arte” del prossimo 23 agosto. La città di Siena, a quasi un anno di distanza dal terremoto, dopo la fattiva collaborazione delle contrade nelle tendopoli di Cascia e della Protezione Civile provinciale che, senza mai abbandonare le popolazioni terremotate, ha prestato la propria opera nel cuore ferito dell’Italia, torna ora con un’iniziativa di solidarietà e partecipazione. La Divina bellezza della Cattedrale e l’ospitalità del Santa Maria della Scala potranno così contribuire al risanamento delle ferite che il terribile sisma ha inferto alle opere d’arte, non solo capolavori, ma documenti fondamentali dell’identità civile e religiosa di un intero popolo. La serata verrà presentata dall’attore senese Vincenzo Bocciarelli, volto noto del teatro e della tv, protagonista in fiction come Don Matteo, Orgoglio e il Bello delle donne e artista tra i più apprezzati a Bollywood. Durante la cena si esibiranno in concerto gli allievi del Siena Jazz ed il giovane e affermato violinista senese Niccolò Vasconetto. Il menù della serata prevede una fusione dei sapori senesi con quelli dell’Umbria partendo da un tortino di tartufo nero di Norcia con fonduta di pecorino di Pienza. Come primi piatti malfatti senesi e strascinati umbri con sfilzata di salsiccia di Norcia e pomodoro. A seguire medaglione di cinta senese con funghi con soufflé di lenticchie di Castelluccio di Norcia. Come dessert ricciarelli, torsetti di panpepato e rocciata umbra. Un particolare ringraziamento alle aziende vinicole Fonterutoli, Felsina, Cecchi, La Leccia, Bibbiano e Castello di Rencine che, durante la cena, offriranno il vino così come l’azienda San felice che provvederà alle acque. I dolci senesi ed il pane saranno invece offerti dalla Ditta Fiore e da Dolcezze Savini.

Per avere informazioni su come partecipare alla serata è necessario telefonare al 0577/286300 o scrivere a opasiena@operalaboratori.com – sienasms@operalaboratori.com

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena